Bracconiere pizzicato con un richiamo elettronico: denunciato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fano (Pesaro-Urbino), 22 ottobre 2014 – Un bracconiere è stato sorpreso dagli uomini del Corpo Forestale mentre cacciava utilizzando mezzi illegali in località Monte Giove di Fano (Pesaro-Urbino). Ieri mattina, il personale del Corpo Forestale dello Stato eseguiva un controllo in prossimità di un appostamento temporaneo di caccia e percepiva un singolare canto, persistente e continuativo, tipico dei richiami acustici a funzionamento elettronico.

All’interno dell’appostamento un quarantenne di Fano stava cacciando illecitamente con l’ausilio di un richiamo acustico a funzionamento elettronico, riproducente il canto del tordo bottaccio e dotato di scheda di memoria con il canto di varie specie ornitiche.

Per il quarantenne è scattata l’immediata denuncia alla Procura, con il contestuale sequestro del fucile e del richiamo elettronicoLe operazioni sono state condotte dal Comando Stazione Forestale di Cartoceto nell’ambito di una campagna di controllo e di intensificazione delle attività antibracconaggio, programmata per l’intero periodo autunnale 



Precedente San Benedetto, scippò una mamma in bici col figlio: arrestato Successivo FABRIANO - Blitz in centro, Claudio Biondi attacca la giunta sui vandali