Brucia appartamento, madre e figlio salvati con l’autoscala

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 2 ottobre 2014 – Una sigaretta lasciata accesa sulle coperte o una fiamma qualunque potrebbe esser stata la causa di un incendio scoppiato oggi alle 16 in un appartamento al quinto piano di un condominio di via Flacco a Pesaro (FOTO). Nella casa vivevano l’anziana proprietaria novantenne e il figlio sessantenne, disabile.

I vigili del fuoco sono arrivati sul posto con un’autoscala riuscendo a portare fuori dalla casa annerita dal fumo i due occupanti, caricandoli su una piattaforma. Ad attenderli a terra, due ambulanze che hanno portato i malcapitati al pronto soccorso. Non corrono pericoli di vita. Possono aver respirato fumo ma non apparivano in condizioni critiche. I pompieri hanno poi provveduto a mettere in sicurezza l’appartamento andato praticamente annerito, e in parte distrutto dalle fiamme. In particolare la camera da letto. 



 

Precedente Accoltella il compagno durante una festa: a processo Successivo La camera va a fuoco Madre e figlio intossicati