Buonaiuto non basta, Maceratese fermata dalla Pistoiese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 19 marzo 2016 – La Pistoiese costringe sorprendentemente la Maceratese a frenare la corsa quando tutto sembrava favorevole per la squadra di casa. Per non perdere terreno dalla prima della classe, ora i biancorossi devono sperare che la Spal non vinca domani a Carrara. Resta immutata la distanza di tre punti dal secondo posto occupato dal Pisa. Anche i toscani sono stati bloccati sul pari a l’Aquila. Ma quella di oggi, contro i toscani arancioni, era un’occasione davvaero ghiotta per gli uomini di Bucchi. Dopo pochi minuti i padroni di casa sbloccano il risultato, ma la squadra non riesce a dare continuità all’azione. La partita allora va avanti senza che nessuna delle formazioni prenda il sopravvento sull’altra e poi mettiamoci pure che qualche giocatore di casa non abbia brillato.

Pronti, via e la Maceratese va in vantaggio con Buonaiuto (3’) che calcia a fil di palo dal limite e per il portiere non c’è scampo. La Maceratese potrebbe raddoppiare con Foglia (14’), molto bravo a inserirsi centralmente ma la mira del centrocampista non è delle migliori. Ancora Buonaiuto (28’) potrebbe firmare una doppietta, ma è debole la sua deviazione sul cross di Imparato. La Pistoiese si fa vedere per la prima volta in avanti con Proia (29’), il forte tiro scoccato da dentro l’area si perde sul fondo così come il colpo di testa di Anastasi (32’). Nella ripresa la Maceratese si fa viva con D’Anna (11’) ma al 12’ suona il campanello d’allarme quando Anastasi colpisce la traversa con un la violenta conclusione dal limite, la palla torna in area e Sinigallia calcia sull’esterno. Al 17’ la Pistoiese pareggia i conti: Forte respinge centralmente la conclusione di Sinigallia e per Anastasi è facile appoggiare in rete. E’ il pareggio. I biancorossi accusano il colpo e la Pistoiese prende i legni per la seconda volta quando Anastasi (19’) colpisce il palo alla destra di Forte proteso in tuffo. La reazione della Maceratese non provoca per il portiere un eccessivo lavoro nonostante le mischie in area toscana e i tentativi dei padroni di casa.

Maceratese 1

Pistoiese 1

MACERATESE: Forte, Imparato, Altobelli, Faisca, Karkalis; D’Anna (18’ st Orlando), Togni (10’ Giuffrida), Buonaiuto; Kouko, Colombi (24’ st Fioretti), Buonaiuto. A disp. Ficara, Clemente, Sabato, Fissore, Cerrai, Potenza, Talamo, Massei. All. Bucchi.

PISTOIESE: Iannarilli; Antonelli, Dondoni (10’ st Lanini), Priola, D’Orazio; Proia, Gargiulo, Sammartino (27’ st Romiti); Mungo; Sinigallia (39’ st Colombo), Anastasi. A disp. Marchegiani, Pasini, Romolini, Giacomelli. All. Alvini.

Arbitro: Fiorini di Frosinone.

Reti: 3’ Buonaiuto, 17’ st Anastasi.

Ammoniti: Priola, Karkalis, D’Orazio, Mungo, Altobelli

Lorenzo Monachesi

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente In coma etilico dopo aver bevuto vodka Successivo Manifestazione in difesa Cras a Pesaro