Cade dalle scale mentre scende in garage: morto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 27 settembre 2014 – Stava andando in garage a fumarsi una sigaretta prima di andare a letto. Erano le 23 circa dell’altra sera. Improvvisamente ha perso l’equilibrio negli ultimi due scalini, in via dei Partigiani a Cappone (ora Vallefoglia) ed è rovinato a terra. L’uomo, Giuseppe Stafoggia, 69 anni, pensionato, ex muratore, molto conosciuto, ha battuto la testa perdendo conoscenza. Portato al pronto soccorso di Pesaro dal 118, è stato subito ricoverato in rianimazione per una gravissima emorragia cerebrale che nel giro di poche ore lo ha portato alla morte

Ancora da capire le cause della caduta ma appare da un primo accertamento che si sia trattata di una tragica fatalità. I medici del San Salvatore hanno capito immediatamente che le condizioni del pensionato fossero ad altissimo rischio. Infatti non reagiva più alle sollecitazioni, segno che il trauma cranico aveva provocato fin dai primi istanti dei danni cerebrali di gravissima entità. E se n’è avuta conferma in fretta quando arrivato al pronto soccorso, il pensionato è stato immediatamente dirottato nel reparto di rianimazione per tentare l’impossibile. Ogni terapia, fino all’ipotesi di un trasferimento notturno ad Ancona per un intervento chirurgico alla testa, è diventata vana dal rapido precipitare del quadro clinico che ha portato nel giro di qualche ora alla morte del 69enne. 

Infortuni e incidenti di questo tipo, cioè cadute dalle scale, sono molto più frequenti di quanto si creda con delle conseguenze spesso mortali. Il colpo alla testa che provoca una certa commozione cerebrale può portare in breve tempo alla morte prima ancora che i medici abbiano il tempo di intervenire come in questo ultimo caso.



 

Precedente Farmacia comunale: per due posti 150 domande da tutta Italia Successivo Falerone, avvistato un lupo alle porte del paese