Caduti di Nassiriya, scritte anarchiche sul monumento: due giovani denunciati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 22 ottobre 2015 – Sono stati identificati e denunciati dalla polizia gli autori delle scritte sul monumento alle vittime di Nassiriya. Alle 4.15 circa del 6 ottobre scorso gli operatori della Volante, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato che in prossimità del monumento dei Caduti di Nassiriya, posizionato all’interno della rotatoria all’intersezione di via Togliatti con viale dello Sport e inaugurato il 28 settembre scorso, era stata fatta una scritta con vernice spray di colore rosso, per una lunghezza di circa 6 metri dal seguente tenore: “Guerre del petrolio sbirri m….” seguita dal simbolo anarchico (lettera A maiuscola cerchiata).

Poco più avanti, su marciapiedi e cabine elettriche limitrofe, sono state rinvenute altre scritte offensive contro le forze dell’ordine e personaggi politici Italiani. La Volante, rendendosi conto che le scritte fatte erano ancora fresche, si è messa subito alla ricerca degli autori ritenendo che gli stessi potessero essere ancora in zona.

Pochi minuti dopo sono stati infatti fermati due ragazzi, di cui uno minorenne. Uno di questi (il maggiorenne) aveva le mani sporche di vernice rossa. I ragazzi, accompagnati in Commissariato, non sono riusciti a giustificare la loro presenza nella zona anche in relazione all’orario.

Successivamente il minorenne alla presenza dei genitori nel frattempo chiamati in Commissariato, ha ammesso di aver fatto parte di un gruppo di quattro persone che era in giro per affiggere manifesti relativi ad una iniziativa politica. Ha precisato inoltre che due di questi, passando nella zona del monumento, avevano imbrattato lo stesso con le scritte rinvenute.

Ha aggiunto infine di non conoscere l’esatta identità delle altre persone, bensì solo il loro soprannome. Le indagini successive permettevano di identificare tutto il gruppo e al termine sono stati denunciati C.G., del 1996 e P.G., nato nel 1995, entrambi di San Benedetto per vilipendio delle Forze armate e deturpamento di immobili pubblici e privati.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano - Indesit a stelle e strisce, Albacina verrà chiuso Successivo Omicidio Bevacqua, un arresto. Ha confessato giovane tunisino