Cagli, il futuro della sanità preoccupa. Guarda il video

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Cagli (Pesaro), 5 gennaio 2015 – Una nuova riunione, questa volta definita operativa, quella che si è tenuta lunedì pomeriggio con tanti cagliesi e persone dei comuni vicini che si sono ritrovati presso i locali della Biblioteca nel Palazzo Mochi Zamperoli. Dal 31 dicembre e in questi primi giorni dell’anno, il problema molto sentito sul futuro della sanità creatosi con le ultime decisioni della Regione ha creato un clima davvero bollente. Non c’è cittadino che chiede, scrive sui social o legge notizie sulla stampa con l’evolversi di una situazione divenuta molto incandescente e le reazioni sono davvero molte. Si va da chi vuole avviare manifestazioni eclatanti e chi cerca ancora un dialogo.

Ed è stato questo lo spirito della riunione indetta dal Comitato Pro Ospedale. Giacomo Rossi, consigliere di minoranza del Comune di Apecchio ha comunque insistito per una marcia a breve, sotto la casa del presidente Ceriscioli e questa volta saranno in molti a seguirlo. Marcello Mei, presidente Provinciale dell’Udc, ha distribuito a tutti i presenti gli indirizzi email dei consiglieri regionali della Provincia per avviare una continua pressione con frequenti messaggi di protesta. Già in serata è partita la protesta in rete con molti cittadini che hanno inviato messaggi di protesta ai vari Consiglieri Regionali. A fine riunione è subito iniziata la raccolta di firme e nel frattempo il Comitato, che si riunirà per organizzare le varie indicazioni emerse nei numerosi interventi, contatterà anche i Comitati di Fossombrone e Sassocorvaro per una grande manifestazione ad Ancona il 13 di tutto l’entroterra.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente San Benedetto, addio a Menzietti Il parlamentare Pci morto a 78 anni Successivo Castelbellino, capannone di una ditta di mobili in fiamme. Guarda le foto