Calci, pugni e colpi con un cavatappi: violenta rissa in un bar di Urbino

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Urbino, 20 settembre 2014 – Due cittadini marocchini entrambi 21enni e un italiano di 23 sono stati arrestati dalla polizia di Urbino per rissa aggravata. E’ quanto accaduto all’interno di un bar in corso Garibaldi, intorno alle 3.30  della notte tra giovedì e venerdì. Giunti sul posto, dove erano stati segnalati schiamazzi e musica ad alto volume, i poliziotti hanno trovato i tre giovani con evidenti ferite, anche da punta, sulle braccia e sul corpo, e con gli indumenti sporchi di sangue.

Secondo una prima ricostruzione della vicenda, è emerso che poco prima, all’interno del bar, per futili motivi, era scoppiata una violenta rissa fra i tre giovani, nel corso della quale erano volati pugni e calci. Le lesioni, invece, con prognosi dai 7 ai 10 giorni,  sarebbero state causate dall’utilizzo di un cavatappi.

L’episodio è avvenuto, nonostante quest’anno per tutta la stagione estiva il questore di Pesaro e Urbino,  Antonio Lauriola, abbia disposto il rafforzamento dei servizi di vigilanza e controllo nel territorio, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, soprattutto in materia di stupefacenti e di reati contro il patrimonio. In tale contesto è stato previsto l’impiego del personale del reparto Prevenzione Crimine di Perugia, in affiancamento a quello della questura e dei commissariati di polizia di Fano.



 

Precedente Spaccia droga a minorenni: sorpreso al parco, ferisce un carabiniere Successivo Spaccia a minori, arrestato a Pesaro