Calcio, il Fano piega la Vis

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 26 aprile 2015 – Il derby numero 68 è il più combattuto delle ultime edizioni ma premia ancora una volta il Fano: terza vittoria consecutiva in campionato contro la Vis, quinta nelle ultime sei sfide. Un monologo. Al Mancini finisce 3-2 una gara spettacolare, nobilitata da gol di altissima scuola. Su tutti i due di Andrea Sivilla, bomber del campionato che raggiunge quota 20; a segno anche la ‘spalla’ Gucci, che sale a 13.

E si capisce che il Fano l’ha vinto con i suoi attaccanti, il derby. Due giocatori capaci di estrarre tre gol da situazioni del tutto normali. L’Alma ha sofferto parecchio una Vis aggressiva e offensiva, disposta con tre attaccanti capaci anche di fare lavoro di copertura. E la Vis ha trovato subito il vantaggio al 12’ con l’ex Martini (ottimo taglio sull’assist di De Iulis), senonché il guardalinee di destra ha ravvisato un dubbio fuorigioco. E’ stato allora il Fano, dopo aver centrato il palo con Favo (18’), a passare al 25’ quando Sivilla ha chiesto l’uno-due dal limite a Gucci e ha scaricato una micidiale rasoiata nell’angolo: 1-0. La Vis ha reagito alla grande, trovando il pareggio al 29’ con Bugaro su rigore generoso (Granaiola sbilanciato in area da Clemente). Primo tempo in parità.

In avvio di ripresa nuovo vantaggio granata con Gucci, abile a rubare il tempo di testa a Dominici su un pallone spiovuto in area, con il portiere Osso non immune da colpe. Vis ancora capace di reagire e pareggio al 12’: De Iulis fila via sull’out e taglia dentro un ottimo pallone che l’ex Martini deve solo spingere in rete (di petto). A questo punto può succedere di tutto: tiri da una parte e dall’altra.

Finché Sivilla inventa un gol meraviglioso e chiude la partita: cross lungo di Borrelli e volèe mirabile per forza e precisione sotto l’incrocio. Stadio Mancini in delirio. Fano a 4 punti dalla Maceratese, Vis in zona retrocessione diretta. Derby intenso e spietato, giocato davanti a un grande pubblico (3.300 spettatori), con le curve protagoniste anche nello scambio di messaggi via striscione. Alla fine festeggia il Fano, con il classico ‘un giorno all’improvviso’ sotto la curva. E’ il 22° risultato utile consecutivo per gli uomini di Alessandrini. Stagione memorabile.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Niente sorpasso per l’Ancona, finisce 1-1 Successivo Nell'inferno del Nepal "spariti" uno speleologo e un medico marchigiani