Calcio scommesse, fermati gli ex Vis Pesaro Ridolfi e Ortoli

IL BORGHIGIANO
Fonte il Messaggero Marche –

IL BORGHIGIANO 20142015
PESARO – C’è anche il pesarese Giacomo Ridolfi tra la decine di giocatori fermati nell’ambito dell’inchiesta “Dirty Soccer”. Ma anche l’ex stella del calcio vissino Armando Ortoli, ora dirigente a Catanzaro ma ricordato a Pesaro per la rete che valse la C1 nello spareggio di Arezzo contro il Rimini nel 2000. Le indagini della Squadra Mobile di Catanzaro avrebbero accertato decine di combine di partite di calcio dei campionati in corso di Lega Pro e Lega D. L’inchiesta della Procura Antimafia di Catanzaro ha scoperto una rete di associati, fra calciatori, allenatori, presidenti e dirigenti sportivi, che coinvolgerebbe oltre 30 squadre. Sono 41 i fermati, tra cui Ridolfi, e 70 i calciatori indagati.

LEGGI LE NEWS DEL MESSAGGERO MARCHE

Le quadrelle 

Precedente Terremoto calcioscommesse, indagati Garaffoni e Sampino Successivo Le nuove frontiere del reggiseno