Calzini rossi per Rozzi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 14 dicembre 2014 – Una vittoria in onore di RozziE’ l’impresa dell’Ascoli che è scesa in campo con i calzini rossi del Presidentissimo. Un «tocco scaramantico» per ricordare un uomo che ha fatto la storia della squadra e della città. Rozzi, l’uomo delle imprese impossibili, dell’orgoglio del Picchio, della caparbietà nel portare la “sua“ squadra (e con lei la città e tutto il Piceno) in sera A e alla ribalta del calcio nazionale. Rozzi, l’uomo che conquistò tutti. In campo e fuori. In televisione e dal vivo.

E Ascoli non l’ha mai dimenticato. A distanza di vent’anni c’è un altro presidente alla guida dei bianconeri che ha raccolto la società e anche la sua eredità morale: è Francesco Bellini. «Mio padre – ha raccontato proprio ieri allo stadio il presidente – lavorava anche per Costantino Rozzi che non ho mai avuto il piacere di conoscere ma che ricordo benissimo nelle sue apparizioni in tv e che ritengo abbia fatto moltissimo, non solo per la squadra ma anche per il territorio».

E ieri anche i giocatori hanno vinto: tre punti importanti per rimanere da soli in vetta, ma soprattutto per tornare presto alla serie B. E da qui sognare la A. In onore di Rozzi.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il giudice, il prof e il politico Successivo Pd subito stanato