Camera di commercio, premiati gli imprenditori fedeli al lavoro e pilastri del territorio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 21 dicembre 2014 - Nonostante il momento difficile per l’economia, sono stati consegnati ieri dalla Camera di commercio i premi della “Fedeltà al lavoro ” e del “Progresso economico” 2014Il presidente Graziano Di Battista, in una sala gremita, ha fatto gli onori di casa, presenti, oltre ai 35 premiati, il prefetto Angela Pagliuca, il sindaco di Fermo Nella Brambatti, il presidente della Provincia Fabrizio Cesetti, l’onorevole Paolo Petrini, l’assessore regionale Paola Giorgi, i membri della Giunta, il Consiglio camerale e le forze dell’ordine. Ha coordinato l’evento la giornalista Rai, Barbara Capponi.

«Questo territorio ha peculiarità uniche in tutti i settori dell’economia – ha esordito Di Battista – oggi qui rappresentati da uomini e donne che hanno fatto la storia imprenditoriale di questa terra. Uomini e donne che attraverso la fantasia, la capacità di fare impresa, l’amore per il proprio lavoro hanno fatto conoscere il Fermano nel mondo. Di tutto ciò sono orgoglioso sia come presidente di questa Camera di commercio sia come guida di Unioncamere Marche, perché oggi premiando voi, premiamo la capacità imprenditoriale della nostra gente, tra cui tanti giovani che hanno saputo proseguire l’attività dei propri padri. Uomini e donne che non sono soltanto dirigenti d’azienda e imprenditori, ma che hanno saputo distinguersi anche nella cultura, nel recupero di beni artistici e nel sociale». 

Efficaci le parole di saluto del Prefetto che ha ricordato l’importanza del lavoro: «Voi siete testimoni dello sviluppo socioeconomico del Fermano e questo premio è il doveroso riconoscimento per la vostra pluriennale attività». Il sindaco Brambatti ha auspicato che i premi siano di buon auspicio per poter guardare al futuro con rinnovata fiducia. «Questo territorio fa parte di una comunità coesa, punto di forza per rimettere in primo piano il lavoro» ha detto l’assessore Giorgi, mentre Cesetti e Petrini hanno significato ai premiati il grazie delle istituzioni «perchè con il vostro impegno e la vostra passione questo territorio si distingue ancora per laboriosità, imprenditorialità e capacità produttiva». In chiusura, oltre ad alcuni brani musicali degli studenti del Conservatorio, Marco Marcatili e Massimiliano Colombi hanno svolto una brevissima relazione sulla “Voglia di fare impresa”.

Ecco i nomi dei 35 premiati

Pietro Subrini Bricomax, Iolando Cacchiarelli M.J.A. Impex, Lorenzo Fagiani, Arturo Pucciarelli, Vittorio Virgili, Amato Iacopini, Giuseppe De Minicis, Enrico Ciccola aministratore Calzaturifio Romit, Federico Steca Steca Spa, Antonio Bordoni, Angelo Sbattella, impresa storica Capriotti, Alvaro Cesaroni Sigma Spa, Videx Electronics Spa, Maria Pia Conti, Lidiana Ciccola, Lorella Pieragostini, Doriana Valori, Emilia Appoggetti e Isolina Rosi “Reve”, Luigi Berdini, Cecilia Romani Adami, Daniela Ciaffardoni, Roberto Cardinali, Annalisa Mariniello, Roberto Filippo DiMulo, Luciano Zamponi, Pietro Evandri, Giancarlo Tedeschi, Calzaturificio R.D.B., Cappellificio Sorbatti. Premi speciali a Giulio Cesare Vinci Gigliucci, presidente di Antiqua Marca Firmana, a Rossella Marcantoni, presidente e direttore artistico dell’Accademia musicale internazionale “Maria Malibran” di Altidona, a monsignor Vinicio Albanesi, presidente della Comunità di Capodarco, a Giuseppe Corvari, pioniere della calzatura da oltre 40 anni, e a Enrico Biondi, che ha fatto dell’amore per il suo territorio un’opera d’arte da far conoscere nel mondo. 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Giovane donna trovata morta nella sua abitazione Successivo Tolentino, badante straniera si toglie la vita