Camerino – Ladri in ospedale: rubati medicinali per 40mila euro

 

Carabinieri

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE

Camerino, 2 agosto 2016 – Ladri a segno ancora una volta nella farmacia dell’ospedale di Camerino: rubati 40mila euro di farmaci.

Si tratta, anche in questo caso, di medicinali destinati alle cure oncologiche quelli spariti dal magazzino della farmacia interna del presidio camerte, che era stata presa di mira soltanto otto mesi fa, alla vigilia dell’Epifania.

Stesso obiettivo e stesse dinamiche del furto che, anche in questo caso, è stato scoperto dal personale dell’esercizio soltanto al momento della riapertura, alle 8 di questa mattina. E questo perché nonostante il primo colpo dal bottino ingente – quella volta erano spariti oltre 100mila euro di farmaci – fosse andato a buon fine per i ladri, sia all’interno che all’esterno della farmacia manca ancora un sistema di allarme o di videosorveglianza.

Anche questa volta i ladri sono riusciti a introdursi all’interno dell’esercizio, passando da una porticina secondaria che collega la farmacia con uno dei locali dell’adiacente obitorio, e ad agire totalmente indisturbati una volta trascorso l’orario di chiusura delle 14.30.

Hanno avuto così tutto il tempo necessario per svuotare gli scatoloni dei farmaci, antitumorali e anticoagulanti destinati ai malati oncologici, e hanno prelevato anche alcune medicine conservate all’interno di un frigorifero. E così ieri mattina, al momento della riapertura, il personale non ci ha messo molto a capire quello che era successo e ad allertare i carabinieri, subito sul posto per effettuare tutti i rilievi del caso.

Stando ai primi accertamenti sembra che i ladri abbiano usato dei normalissimi sacchi per portare fuori i medicinali, ma sono stati attenti a non lasciare tracce o impronte. Anche in questo caso, si ipotizza che i farmaci siano destinati al mercato nero. Per il momento indagano, su ignoti, i militari.

Di Eleonora Conforti IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Jp - Ceriscioli: "Le banche stiano vicine all'impresa per far ripartire un'area che ha subito pesantemente la crisi" Successivo Percorre 10 km contromano. Lo ferma la stradale, maxi multa