Camerino, super controlli dell’Arma, identificate 200 persone una serie di denunce

carabinieri

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – I militari delle varie Stazioni e del Nucleo operativo e radiomobile, coordinati  dal capitano Vincenzo Orlando,  a Matelica hanno denunciato 5 giovani di età compresa tra i 18 ed i 22 anni mentre stavano consumando hashish. I carabinieri della Compagnia di Camerino, nella tarda serata dell’altro giorno, sono stati impegnati in un’attività di controllo coordinato del territorio finalizzata soprattutto al contrasto dei furti e allo spaccio di stupefacenti ma anche alla prevenzione di incidenti stradali.
Il servizio è stato predisposto su tutto il territorio di competenza della Compagnia ed ha visto impegnati circa 20 militari a bordo di 10 autovetture che hanno eseguito controlli stradali e attività di vigilanza sia nei centri cittadini, dove sono stati controllati diversi esercizi pubblici, che nelle zone periferiche (zone industriali, giardini e parchi pubblici, stazioni ferroviarie e abitazioni isolate). L’attività eseguita ha permesso di ispezionare circa 100 veicoli ed identificare oltre 200 persone: 8 sono state le persone deferite in stato di libertà. Le ulteriori perquisizioni eseguite sulle loro persone hanno permesso il rinvenimento di 20 grammi di droga (hashish e marijuana). Altre due persone, un 65enne di Porto S.Elpidio, e un 34enne di Matelica, sono state sorprese alla guida delle loro auto in stato di ebbrezza alcolica accertata mediante l’etilometro e di conseguenza denunciate all’autorità giudiziaria. Sempre a Matelica, un giovane di origini albanese di 32 anni, è stato denunciato per porto abusivo di armi poiché trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere proibito che aveva nascosto nel portaoggetti del proprio veicolo.  L’attività di controllo del territorio,  che  rappresenta la principale forma di prevenzione  in grado di incidere direttamente sulla soglia dell’allarme sociale con l’immediato risultato di impedire la commissione di reati e consentire il libero svolgimento delle legittime attività dei cittadini, resta il principale obiettivo da perseguire per la Compagnia dei carabinieri di Camerino. Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Ladri acrobati in azione, prese di mira tre case Successivo La Maceratese torna a volare sulle ali di Colombi