Camper tampona auto e scappa: due rom fermate durante la fuga

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova, 4 settembre 2014 – Brillante operazione degli agenti della polizia locale di Porto Sant’Elpidio che nel tardo pomeriggio di martedì hanno posto fine alla fuga di un camper con a bordo due donne di etnia rom che qualche ora prima, nei pressi del supermercato Eurospin di via Fontanella a Civitanova, era scappato a tutta velocità dopo aver tamponato un’automobile.

Vittima dell’incidente un automobilista 66enne che mentre si trovava fermo all’uscita del parcheggio del supermercato con la sua Audi A3 in attesa di imboccare la strada principale è stato violentemente tamponato dal camper con le due donne nomadi.
Dopo l’urto, come se nulla fosse, le due donne, senza assumersi le responsabilità del sinistro né tantomeno verificare le condizioni di salute dell’uomo (che fortunatamente non ha riportato traumi o lesioni), hanno spinto sul pedale dell’acceleratore facendo momentaneamente perdere le loro tracce. La loro fuga però è durata poco.

Una pattuglia della polizia locale, nei pressi del centro commerciale Auchan, dopo aver notato il camper con a bordo le due donne rom, infatti, lo ha affiancato intimando l’alt e procedendo al controllo che sistematicamente viene effettuato quando nel territorio comunale vengono intercettati camper condotti da rom.

Dalla verifica degli agenti è subito emerso che il camper era danneggiato nella parte anteriore e che alla guida c’era una donna già nota all’Ufficio della polizia locale per non essere titolare di patente e che già precedentemente era stata deferita per aver esibito una patente falsa rilasciata dallo stato della Bosnia-Erzegovina.
Da ulteriori accertamenti è poi emerso che il camper era quello coinvolto nell’incidente di Civitanova.

Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo in attesa di svolgere ulteriori indagini per verificare se ci sono precedenti condanne a carico della conducente.
In caso positivo il fermo amministrativo si trasformerà d’ufficio in sequestro amministrativo per confisca.



Precedente Marcelletti, la storica impresa edile trema: scatta il concordato preventivo Successivo Santori scrive a Renzi: "La rottura con la Russia devastante per il Fermano"