Candele sotto le stelle, ora si pensi al futuro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 16 agosto 2015 – Sotto l’ombrellone di Ferragosto un discorso tra tutti ha tenuto banco: «candele sotto le stelle».

Alla gente, il pic nic sulla spiaggia illuminato da un mare trapuntato con un filare di ottocento fiammelle lungo cinque chilometri di litorale, ha mosso emozioni profonde, tanto che l’idea di poter riviverne la magia è stata accolta come una promessa.

Chi ha colto la potenzialità della manifestazione consiglia di iniziare per tempo all’organizzazione della seconda edizione. Primo fra tutti Gianni Angeloni, contitolare dei bagni Bibi Sottomonte.

«E’ un’idea bellissima – conferma Angeloni – su cui siamo pronti a metterci in gioco. Mi auguro che Sottomonte venga coinvolta più di quanto sia stato fatto in questa prima edizione: è necessario pensare ad un coordinamento che aiuti gli organizzatori a veicolare le informazioni».

E non solo: con la loro esperienza quotidiana della spiaggia i bagnini possono dare un grande contributo nello sviluppo della manifestazione.

«Noi ce l’abbiamo messa tutta. Personalmente ho affittato cento tavoli che ho sistemato lungo tutta la battigia e contro il tiro mancino del vento che a Sottomonte ha impedito alle fiammelle di resistere abbiamo trovato alternative per cercare di restare fedeli alle istruzioni avute ed essere coerenti con il progetto inseguito con Candele sotto le stelle».

Insomma prima si comincia a ragionarci e meglio è..

«Certo. Mi è piaciuta molto l’idea di Piergiorgio Pietrelli della Proloco di Candelara di pensare anche ad un passaggio in barca per godere della veduta dal mare. Ma è importante fare un coordinamento e muoversi per tempo perché improvvisare non piace a nessuno».

Per evitare la dispersione delle tantissime immagini che le persone hanno fatto per immortalare la serata, l’assessore Antonello Delle Noci ha lanciato il concorso che premierà l’allestimento più bello della spiaggia.

«Oggi – conferma Delle Noci – pubblicheremo una pagina fb istituzionale per iniziare la fase di raccolta delle immagini. Domani comunicheremo l’indirizzo dove chiunque, compresi i bagnini, dovranno inviare le loro fotografie. Quest’anno premieremo il bagno che raggiungerà il maggior consenso pubblico in omaggio al fatto che si è trattato di un evento social».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Castelli: «Lavori sulla circonvallazione, il Comune si rivarrà sul privato» Successivo Mamma colpita da una scarica elettrica prima di cadere dalla scala