Canile lager nella porcilaia salvati quattordici cuccioli

canile

Quattordici cuccioli di cane tenuti segregati in due gabbiette, una destinata agli uccelli.

I cuccioli erano senza acqua e in condizioni igieniche più che precarie. Sono stati salvati da agenti del Corpo forestale dello Stato a Montegiorgio (Fermo), in una porcilaia di proprietà privata. I forestali della stazione di San Benedetto del Tronto non sono riusciti a stabilire la provenienza dei cani, alcuni di soli 2 mesi e mezzo di vita.

La titolare della porcilaia li aveva messi in vendita con annunci sul web. Dopo essere stati visitati da un veterinario, i cuccioli sono stati affidati ad una canile di Montegranaro. La trafficante di animali è stata denunciata per maltrattamenti: rischia fino ad un anno di arresto e 10 mila euro di multa.

Le gabbie in cui i cani erano rinchiusi misuravano una 50 centimetri per 80, l’altra 45 per 75. Altri cinque cani adulti erano tenuti in condizioni incompatibili con la loro salute, e per questo la donna ha ricevuto una seconda sanzione da 870 euro.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO ONLINE

Precedente Colombarone, 16enne travolto in scooter: stabili le condizioni di Niccolò Successivo Ladri a Santa Croce, casa messa a soqquadro