Canna fumaria si rompe: tetto a fuoco

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Cingoli, 10 gennaio 2016 – Il fuoco avrebbe ‘covato’ da ieri sera, poi nel pomeriggio di oggi, aizzato anche dalle raffiche di vento, ha bruciato una trave del sottotetto di un edificio situato nella frazione Botontano e, al momento, non occupato.

Durante i giorni scorsi, lo stabile sarebbe stato concesso in uso ad alcuni giovani parenti della proprietaria residente a Treia. E i ragazzi, lasciando il complesso, avevano spento la stufa da cui un tubo sale fino al tetto.

Stando ai primi rilievi, per la rottura di un tratto della canna si sarebbe surriscaldata una parte dell’intelaiatura da cui si è sprigionato il rogo. Delle fiamme, visibili dietro una finestra, si è accorta la proprietaria di una casa vicina che ha chiamato i vigili del fuoco che intanto, da Macerata, erano accorsi a Troviggiano dove, in un appartamento, era bruciato il contatore dell’energia elettrica: il fumo ha provocato danni alle stanze. Giunti con due squadre e due mezzi a Botontano, dalle 17.30 l’impegno dei pompieri si è protratto fino in serata.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fermo, centrale a biomasse all'ex Sadam, la Rsu non molla Successivo Porto San Giorgio, ciclista investito sulla Statale e soccorso dal gruppo