Canone Rai, come non pagare due volte: entro lunedì la domanda di esenzione

rai

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE – Tutto è pronto per il canone Rai in bolletta. Ancora qualche giorno e le società elettriche prepareranno le fatture che i clienti riceveranno a luglio con il primo addebito di settanta euro, sei rate arretrate da gennaio a giugno di dieci euro l’una, e poi quella di luglio. Per quest’anno andrà così. Una rata iniziale più sostanziosa, poi il resto per arrivare ai cento euro complessivi del nuovo importo del balzello. Dal prossimo anno si pagheranno dieci euro al mese per dieci mesi. Ma la prima importante scadenza per gli abbonati della Tv pubblica cadrà lunedì prossimo, il 16 maggio. Entro quella data le famiglie che sono intestatarie di più bollette, in molti casi dovranno inviare una dichiarazione telematica (o per mezzo raccomandata), all’Agenzia delle Entrate per chiarire la propria situazione ed evitare di dover pagare due volte la tassa sulla televisione. Una casistica più o meno completa si può rintracciare sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dove sono presenti anche degli esempi di compilazione della dichiarazione da inviare al Fisco. Ma nonostante questo non tutti i nodi saranno risolti entro lunedì.

ECCO COSA FARE

Alcuni casi sono destinati a rimanere ancora fuori. L’esempio probabilmente più importante è il caso di un inquilino che vive >>>CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI<<<

Notizia riferita da Andrea Bassi IL CORRIERE ADRIATICO

Precedente Fiuminata: una targa per ricordare Pietro Sarchiè Successivo Unioni Civili: De Leo (Per Matelica), mia idea profondamente diversa da Delpriori