Cantine aperte, musica e castagne scaldano il weekend

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pollenza, 12 novembre 2015 – Cantine aperte, cin cin a ritmo di musica, castagne e danza del fuoco saranno gli ingredienti del weekend pollentino. La Semenza, da Nicò, il Castagnaro, il covo dei Bandisti, da Bacco, da Leopò, le Merenne, lu Sfizzittu, la Nuttola, da Paulina e la Scimmia saranno le undici osterie che da domani alle 19.30 a domenica a tarda notte coloreranno il centro di sapori tradizionali e piatti di stagione.

Piazza Ricci sarà lo scenario del mercatino con l’assaggio dei prodotti, mentre il pub Brian Borù ospiterà nei tre giorni la degustazione di birra artigianale alla castagna (venerdì e sabato alle 19.30, domenica alle 18). Il Caffè Centrale domani dalle 19.30 alle 21.30 proporrà invece i vini prodotti nel territorio.

Non solo cantine e castagnata, ma anche la mostra fotografica sui colori d’autunno de «I Sovraesposti» e tante note. Da Bacco domani alle 21.30 si balla con dj Fabio F in diretta su Multiradio, alle 22 «Mamma non vuole» da Leopò a ritmo di funk and folk e alle 23.30 piazza della Libertà la folk’n’roll band Gto (vincitrice dell’Arezzo Wave) arriverà dall’Umbria per far scatenare la platea di Pollenza. Sabato sul palco della cantina da Bacco, alle 19.30, salirà Cristiana con i Bad Boys, mentre li Matti de Montecò, noto gruppo folkloristico, animerà le vie del centro con uno spettacolo itinerante.

Alle 22 da Leopò serata dance con «80 voglia disco party», alle 22.30 piazza della Libertà accoglie un ospite speciale, Eusebio Martinelli (collabora con Capossela, Negramaro, Modena City Ramblers) e la sua Gipsy Orkestar, mentre alla Scimmia dj set. Domenica la festa inizia dal primo pomeriggio: alle 15 teatro dei burattini per i più piccoli in piazza della Libertà (bis alle 17), alle 16 aprono le cantine e gli Acrobati del Borgo cominciano a girare per il paese. Sempre alle 16 la Pro Loco organizza una visita guidata al museo civico e della Vespa. Alle 18 arrivano i «Toi Ahi» in piazza per la danza del fuoco, che si ripete alle 22. Alle 19 visita guidata al teatro Verdi, mentre alle 19.30 da Bacco spettacolo con i frati.

La musica tradizionale sarà suonata da «Le Canestrelle»; alle 21 Leopò propone Gigi & Demonik acoustic duo e alle 22.30 in piazza arriva un’altra folk’n’roll band, i «Lennon Kelly». Finale col botto alla Scimmia con il dj. Si prevedono numeri da record anche quest’anno, il settimo. Una formula vincente di buona tavola – non a caso l’iniziativa gode del marchio di qualità «Momenti del Gusto» – e buona compagnia, grazie alla macchina organizzativa della Pro Loco «Corporazione del Melograno», con il patrocinio del Comune, la collaborazione di Avis, carabinieri «Salvo D’Acquisto», comitati di quartiere e un esercito di volontari volenterosi.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Grottammare: abuso di alcol alla fiera di S. Martino, due giovani all'ospedale Successivo Fabriano, Pariano choc dopo Ferrara "Perché non impiccarli in piazza"