Caos scuola, 12 famiglie senza posto

IL BORGHIGIANO 2013

A Falconara Alta esclusi i bambini dalla materna: erano «esuberi»

FUORI dal cancello della scuola sono rimaste ben 12 famiglie. Per i loro figli nella materna di Falconara Alta non c’è posto. Sono rimasti a dir poco a bocca aperta i genitori dei 12 bambini che domani avrebbero dovuto cominciare la prima tappa del percorso scolastico nella storica scuola. Dopo aver presentato la domanda di ammissione, perché tutti i bimbi sono fuori dal comprensorio di appartenenza, una comunicazione non formale li aveva rassicurati sostenendo che le richieste erano state accolte. Ma l’illusione è durata poco, per la precisione fino a 5 settembre quando in una riunione convocata all’istituto la dirigente scolastica «ci ha comunicato che i bambini erano stati esclusi perché in esubero rispetto ai limiti di capienza della scuola», dicono Maria Gabriella Giunta, Barbara Giardino, Barbara Amico, Maurizio Muscoloni, Ilenia Osimani e Arianna Carota, genitori di alcuni dei bambini. La dirigente, secondo quanto riportano quest’ultimi, ha proposto ai genitori una redistribuzione dei bambini nelle sezioni della scuola ‘Peter Pan’, già numerose. In alternativa i genitori avrebbero dovuto trovare altra sistemazione.
«Nulla di strano — sostengono i genitori — se quanto descritto fosse avvenuto almeno prima dell’estate, peccato invece la decisione ci è stata comunicata una settimana prima». E’ stato così che i genitori si sono dovuti arrangiare: alcuni hanno optato per la Peter Pan, altri per le Rodari e altri ancora si sono rivolti ad istituti privati. I genitori si chiedono «cosa è stato fatto dalla direzione scolastica dal primo marzo al 31 agosto. Chi è — affermano — che non si assunto le responsabilità che gli spettava? O meglio, chi ha agito non tenendo conto delle procedure e delle norme di sicurezza? E’ a dir poco vergognoso che non si sia tenuto conto delle esigenze dei genitori, dell’organizzazione e anche della scelta fatta per l’avviamento agli studi dei propri figli».

IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Affitti in nero, scatta la task force. Denunciati solo 600 su alcune migliaia Successivo Aggredito da uno sciame di calabroni