Capodanno, niente botti e fuochi d’artificio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 29 dicembre 2015 – Qualche sindaco ha proposto di festeggiare il Capodanno lanciando in cielo lanterne romantiche. Altri hanno pensato alla musica e al divertimento sano, vietando ogni tipo di botto.

È la scelta del primo cittadino di Fermo, Paolo Calcinaro, che ha firmato un’ordinanza con la quale vieta su tutto il territorio comunale, per giovedì e il 1° gennaio, “l’utilizzo di qualsiasi tipo di articolo pirotecnico: mortaretti, petardi, o simili, anche se di libera vendita, in luogo pubblico o in luogo privato ad uso pubblico. Vietati i fuochi d’artificio e l’uso di balconi e giardini privati per sparare botti”.

Le multe vanno da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro, la polizia municipale e le forze di polizia vigileranno sul rispetto dell’ordinanza.

Anche il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira, ha dato disposizioni perché venga preparata ed emanata un’ordinanza per vietare i fuochi di artificio e i botti a Capodanno su tutto il territorio comunale.

E l’Amministrazione di Porto Sant’Elpidio non è da meno. Il provvedimento è stato annunciato ieri mattina dallo stesso sindaco Franchellucci: “Il sottoscritto e la Giunta condividono pienamente la battaglia di civiltà ed educazione civica contro i ‘botti’ di Capodanno – ha dichiarato il primo cittadino -. In più, vista la posizione di Fermo, appare giusto muoversi in sinergia tra città vicine. La Giunta si è riunita pochi minuti fa ed ha convenuto quindi di andare avanti con questa linea. Firmerò l’ordinanza non appena pronta”.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Banda del tombino al Cap, dopo 11 furti arriva la spaccata Successivo Danilo, l'oste buono tradito dal cuore morto tra le braccia della moglie