Carnevale 2016, le foto. Trionfano ‘Gli amici di Fermo’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 9 febbraio 2016 - ‘Gli amici di Fermo’ conquistano l’edizione numero 27 del Carnevale fermano (foto), con una versione del luna park del tutto inedita con tanto di ottovolante e giostra che gira. Tra i figuranti anche Lorena Massucci, grande creativa e artista vera, oggi anche presidente del consiglio comunale. Secondo posto per gli Anonimi, per un viaggio nella terra di mezzo, una versione del ‘Signore degli anelli’ di grande fascino. Terzo posto ‘Spettete che… Rio’, per la contrada Torre di Palme che ha accompagnato tutti verso le olimpiadi di Rio. Questa è la cronaca di un successo annunciato per il Carnevale davvero dei bambini, una festa vissuta nel cuore della città, in mezzo a una folla immensa. Un Carnevale da prima della classe per Fermo che unisce le forze con Porto San Giorgio e incassa un trionfo, con la regia di Marco Renzi.

Inedito il percorso, un giro soltanto passando per viale Veneto, attraversando piazzetta piena di gente, salendo per corso Cavour coi trampoli, coi pattini, con tutto il necessario per una mascherata in grande stile. Poi tutti in piazza, tra musica e balli, con un’infinità di mascherine e di divertimento. Ad aprire il corteo le majorettes e la banda cittadina di Falerone, ad accompagnare Re Carnevale a bordo di un’auto d’epoca. E poi, i gruppi mascherati, un trionfo di piccoli figuranti accompagnati dai genitori, occasione unica per vivere tra grandi e piccini una giornata indimenticabile. E poi, la scuola media Borgo Rosselli che ha raccontato il rito della salata, coi bimbi contadini a fare salsicce e salami. Contrada Campolege incontra la comunità di San Girolamo per visitare la Scozia dei tempi antichi e un passato di guerrieri coraggiosi. Tante risate per il gruppo del centro ricreativo Don Bosco che mette a confronto le amministrazioni comunali di Fermo e Porto San Giorgio attorno alla sfida del ghiaccio.

Presenti i sindaci Nicola Loira e Paolo Calcinaro, in versione rivista e corretta, l’assessore Trasatti sempre elegantissimo e una parodia dell’assessore Catia Ciabattoni munita di telefonino a fare foto. Il vero sindaco Calcinaro si è fatto una foto con il suo alter ego, aggiustandogli la fascia che si era girata. E poi, ancora il sindaco in scena, tra i figuranti per il gruppo di Fiorenza, tema «gli opposti che si attraggono», ha sfilato con un carabiniere, l’avversario di sempre Pasquale Zacheo. Tanti cannibali arrivati da Sant’Elpidio a Mare, mentre il film ‘Inside out’ ha ispirato la scuola Borgo Rosselli di Porto San Giorgio che ha portato emozioni.

‘Giocavano a Tetris’ genitori e bimbi della scuola Molini, insieme con la contrada Molini Girola. I piccolissimi della scuola infanzia Borgo Rosselli sono diventati tutti alberi mentre la junior band di Fermo ha sfilato in abiti da pirata. Gli alunni della primaria Tirassegno hanno ballato come tanti topolini in assenza del gatto, il centro sociale Marina Palmense ha raccontato la corsa verso la pensione, da raggiungere, salute permettendo, a 70 anni. Un volo di nostalgia per la scuola Petetti che ha riportato tutti ai mitici anni ’80, col motorino che non partiva mai e le amicizie vere senza telefonino. Chiudevano le fila i ‘33 porcellini’ della contrada Campiglione con la scuola San Claudio, mentre l’oratorio San Giuseppe che salutato tutti con il gruppo ‘I subordinati’. Grandi emozioni con il Teatro del ramino, per una festa che va in archivio tra i sorrisi di una città che vive.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano