Carnevale, in viale dello Sport i capannoni per allestire i carri

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto, 1 febbraio 2016 – A carnevale ogni carro vale, anche se quest’anno sfileranno per le vie del centro gli stessi mezzi dell’anno scorso. Il perché lo spiega Alberto Malavolta dell’associazione Amici del Carnevale: «Abbiamo dato un’aggiustata ai carri che già avevamo, nei capannoni dietro al Ballarin. Purtroppo non abbiamo avuto gli spazi per farne di nuovi». Quegli spazi, sostanzialmente inagibili, sono stati utilizzati comunque per dare una rinfrescata ai carri che sfileranno la settimana prossima, quando il centro della città si colorerà con maschere e scenette, in uno degli appuntamenti più sentiti dell’anno. Il sindaco Giovanni Gaspari, dal canto suo, avrebbe elaborato una soluzione, dietro suggerimento dell’assessore Paolo Canducci: «Porteremo i capannoni in viale dello Sport, là dove adesso c’è l’area di sosta per camper e roulotte. Certo, visto che per arrivare in centro bisognerà attraversare l’asse ferroviario e la cosa è impossibile per i carri tradizionali, di grandi dimensioni. Così, per le giornate di carnevale bisognerà usufruire della sopraelevata, chiudendola al traffico per alcune ore. Credo che una cosa del genere, comunque, una volta l’anno si possa fare». L’area per camper, ad ogni buon conto, sarà spostata altrove, forse nella zona del porto. La proposta è stata accolta con piacere dagli Amici del Carnevale. «Per noi va benissimo – dice Malavolta – l’importante è che si trovi un posto per fare questi carri, viale dello Sport ci pare comunque una soluzione adeguata al problema. Noi avremmo voluto proporne di nuovi per quest’anno, ma tutto slitterà al carnevale del 2017. Aspetteremo. L’importante è trovare una soluzione al più presto: dobbiamo sempre pensare che stiamo parlando di un evento dedicato ai bambini e sarebbe un vero peccato togliere loro questo evento. Forse stiamo un po’ perdendo alcuni valori della vita, i ragazzi quando vengono nelle officine ad aiutare a fare questi carri, almeno, fanno qualcosa di diverso rispetto al solito». L’anno scorso a sfilare furono otto, la metà dei quali realizzati dagli Amici del Carnevale, mentre gli altri arrivavano dai Comuni vicini. Per ovviare al tono minore del carnevale 2015, comunque, vennero fatti esibire anche diversi gruppi mascherati, che hanno dato al centro il giusto colore e la giusta atmosfera per la festa.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il Sindaco Sagramola: «Gestanti sulla Statale, sarebbe pura follia» Successivo Esanatoglia apre la settimana del Carnevale