Carnvale, Rabachèn continua a far divertire

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 15 febbraio 2015 – Le comunità parrocchiali di san Martino e di santa Maria di Loreto hanno ripetuto il successo dello scorso anno, rispettivamente con l’allegoria “Magìa di ghiaccio” ispirata al recente film Disney “Frozen” (sezione carri) e “Mettiamoci… in gioco” (sfilate a piedi).

Questo il verdetto decretato dalla giuria della 58ª edizione del Carnevale dei ragazzi organizzata dal Comitato promotore diocesano con la collaborazione di Comune e Pesaro parcheggi.

Migliaia di persone hanno assistito e partecipato alla manifestazione che si è svolta con partenza ed arrivo in piazzale Carducci, attraverso il tracciato costituito da via Gramsci, piazzale Matteotti, via Cialdini e Manzoni.

Il festoso e coloratissimo carosello è stato completato da altre undici allegorie: “Minecraft” (Porto), “Dragon trainer” (Santa Veneranda), “C’era una volta: favolando” (sant’Agostino), “Aloha Hawai”(Santa Maria delle Fabbrecce), “La prova del cuoco” (Villa Ceccolini), “Carnevalissimo me” (Soria), “Il mago di Oz” (San Pietro in Calibano), “Questa parrocchia è un circo” (san Luigi), “Peter Pan” (san Carlo), “Con i lego per costruire un mondo migliore” (san Cassiano) e “Jumanji” (santa Croce).

Ha aperto il corteo l’ultracentenario complesso bandistico di Colombarone-Fiorenzuola di Focara seguito dalla carrozza di Rabachèn con la signora Cagnèra e la sua corte di paggetti, dame e cavalieri, scortate dalle Giacche verdi. Al termine, in piazzale Carducci, Rabachèn, ha pronunciato, come ai vecchi tempi, un breve ed entusiasmante discorso rigorosamente in dialetto pesarese.

Nel corso della rassegna è continuata la vendita dei biglietti della “lotteria di sostegno” grazie alla quale il Carnevale continua ad esistere. L’estrazione è fissata per lunedì 2 marzo. Inoltre è stato allestito uno stand gestito dall’Abio (volontariato per bambini in ospedale) e promosso dalle associazioni di categoria: Confesercenti, Confcommercio, Cna e Confartigianato con prodotti della gastronomia carnevalesca cui hanno aderito ben 14 pasticcerie cittadine.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Kermesse di Fano, tanti colori anche nella terza sfilata dei carri Successivo Card. Menichelli,Chiesa trabocchi amore