Cartoceto festeggia l’oro verde delle Marche

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Cartoceto (Pesaro), 09 novembre 2014 – Esordio da grandi numeri per “Cartoceto Dop, il Festival – 38esima edizione della Mostra Mercato dell’Olio e dell’Oliva”. Migliaia di persone, oggi, hanno gremito e stanno ancora gremendo il centro storico della cittadina metaurense, curiosando e facendo acquisti tra gli stand di piazza Garibaldi e assistendo alle numerose iniziative culturali e di animazione che sono la grande novità di questo 2014.

La kermesse, infatti, da quest’anno, non è più solo una mostra mercato, ma un vero e proprio festival, che partendo dalla tradizione coniuga cultura, intrattenimento, enogastronomia e turismo verde, raccontato dagli scatti degli instagramers marchigiani che si sono radunati in piazza alle 10 per inaugurare il “challenge fotografico #cartocetodop”. Moto apprezzata dal pubblico la mostra d’arte contemporanea allestita presso il Teatro del Trionfo a cura di Gesine Arps dal titolo “Il Sentimento Agreste”.

Alto gradimento anche per gli spettacoli clownistici per bambini e per l’esibizione, in piazza Garibaldi, della Banda Cittadina. Per il taglio del nastro hanno affiancato il sindaco di Cartoceto Enrico Rossi e la sua amministrazione, il consigliere regionale Mirco Carloni, il vicepresidente della Provincia di Pesaro e Urbino Maurizio Gambini, il presidente provinciale dell’Unpli Francesco Fragomeno, il sindaco di Fano Massimo Seri, il sindaco di Serrungarina Marta Falcioni Venturi, quello di Mombaroccio Angelo Vichi, il comandante provinciale della Guardia Forestale Maurizio Cattoi, il presidente del consiglio dell’Unione Valle del Metauro Andrea Cappellini e il Vescovo Armando Trasarti. La kermesse tornerà venerdì pomeriggio e sera e nelle intere giornate di sabato e domenica prossimi, con la mostra mercato e numerose altre proposte in termini di intrattenimento e cultura.



 

Precedente Spacca rinuncia a indennità funzione Successivo Massaggi a luci rosse ​Tremano i clienti