Castelbellino, finti operatori del gas narcotizzano anziana e le rubano i gioielli che indossa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Castelbellino (Ancona), 22 ottobre 2015 – Due falsi operatori del gas suonano alla porta di un’anziana allarmandola per una fuga di metano in casa e riescono a narcotizzarla strappandole una fede, dalle dita, un bracciale dal polso e pure una collana. E’ accaduto nei giorni scorsi in via Curiel: vittima una ultraottantenne che vive sola in casa. In pieno giorno due giovani vestiti con un pettorina gialla di quelle che usano gli operai ed addetti alla manutenzione stradale, hanno stordito l’anziana prima a parole poi, probabilmente con una sostanza narcotizzante.

«Mia suocera non ricorda nulla di quando quei due le hanno sfilato loro di dosso – racconta il genero che ha già subito tre tentati furti in casa, sempre a Castelbellino stazione in appena tre settimane nella primavera scorsa -. Credo siano stati pochi secondi. Sono riusciti ad entrare in casa, allarmando mia suocera e dicendo che c’era una fuga di gas che avrebbe contaminato anche l’acqua dei rubinetti. E dicendo che dovevano agire in fretta. Poi non ricorda più nulla, credo l’abbiano stordita con qualche sostanza più che ipnotizzata». Fortunatamente si sono accontentati, a quanto pare dell’oro che l’anziana indossava, senza intrufolarsi in casa né fare del male all’anziana ancora sotto choc, ad alcuni giorni dall’accaduto. Ricordi del marito deceduto alcuni anni fa, un valore affettivo più che economico.

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Cade in bici, arriva l’eliambulanza Successivo Ancona, scontro frontale scooter-Bmw Resta ferito un postino in servizio