Causa un incidente con feriti e fugge: incastrata dall’analisi del traffico telefonico

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 20 gennaio 2015 – Aveva parcheggiato fuori città l’auto con la quale aveva avuto un incidente lo scorso 24 dicembre lungo il Viale della Vittoria, in maniera tale che il cofano distrutto dall’impatto rimanesse nascosto da alcuni cespugli e, quindi, non fosse visibile.

Ma le indagini e gli accertamenti effettuati dagli uomini della polizia Stradale dorica, insieme al personale dell’Ufficio Infortunistica, l’hanno scoperta risalendo anche a chi si trovava alla guida al momento del sinistro. La giovane automobilista, F.S. di 24 anni residente in provincia, è stata così denunciata per fuga ed omissione di soccorso oltre ad una contravvenzione per mancata precedenza e velocità eccessiva date le circostanze di luogo e tempo dell’incidente. Tutto si era consumato alla vigilia di Natale quando la ragazza, alla guida di un’Audi di colore nero, urtò un furgone ferendo gravemente i due occupanti, per poi dileguarsi. La pattuglia intervenuta sul posto, nell’effettuare i rilievi aveva però trovato alcune parti dell’auto, procedendo anche allo studio del traffico telefonico della cella di zona al momento dell’incidente e riuscendo in questo modo a risalire alla proprietaria.

Le indagini hanno permesso di accertare che la mattina dell’incidente l’Audi era condotta dalla figlia della proprietaria, convocata negli uffici della Sezione Stradale alla presenza del proprio legale, che ha però rifiutato di rispondere alle contestazioni supportate dagli incontrovertibili rilievi ed accertamenti. Tutta l’attività di indagine portata con successo a termine dalla Polstrada, rientra tra quelle proprie dell’Ufficio Infortunistica della Sezione Polstrada di Ancona che, nel corso del 2014, è stato impegnato nella ricostruzione di svariati incidenti con danni seri a cose e persone come, tra i vari, quello accaduto ai primi di novembre ad un pedone investito a gran velocità nei pressi dell’ospedale regionale di Torrette e non soccorso dall’autore del fatto, identificando ben 15 persone responsabili dei sinistri, inizialmente ignoti proprio perché datisi alla fuga. Quest’ultimo caso risolto, dimostra ancora una volta come sia inutile fare il ‘pirata della strada’ viste le approfondite indagini alle quali si dedicano gli agenti, supportati anche dalle registrazioni delle varie celle telefoniche che registrano il passaggio di tutte le persone, in quel determinato punto e a quel determinato orario. Indagini sempre più tecnologiche in grado di permettere di individuare il colpevole nel giro di breve tempo. Spesso poi non chiamare il 118 o prestare soccorso subito dopo il fatto, non solo compromette gravemente la propria fedina penale ma, cosa ancor più seria, la vita di chi rimane coinvolto nell’incidente.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano