Causano incidenti stradali e si danno alla fuga

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 6 maggio 2015 – Causano incidenti e si danno alla fuga, sono quattro i casi registrati negli ultimi giorni.

Il 3 aprile all’una di notte circa sul Lungomare Trieste di San Benedetto del Tronto, dopo un tamponamento senza feriti tra due autovetture, il conducente del veicolo che ha causato l’incidente è fuggito, abbandonando successivamente il mezzo. Dalla targa la pattuglia del Distaccamento di San Benedetto del Tronto è risalita al proprietario. L’uomo è stato sanzionato.

Lo stesso giorno sempre a San Benedetto, alle 22,40 si è verificato un incidente stradale questa volta con feriti: due autovetture si sono scontrate a causa del mancato arresto allo stop di uno dei due veicoli. Le indagini sulla targa e sui liquidi lubrificanti persi hanno portato all’individuazione del veicolo fermo con all’interno il conducente poco lontano dal luogo del sinistro .

All’ospedale il conducente sottoposto all’alcol test è risutato positivo con valori pari a 1,78 g/l. L’uomo è stato arrestato per fuga, omissione di soccorso e denunciato per stato di ebbrezza alcolica oltre che sanzionato amministrativamente anche con la sospensione della patente di guida .

Il 29 aprile alle 7,25 sulla SS16 Cupra Marittima è avvenuto uno scontro frontale in pieno in rettilineo con un veicolo che andava contromano. Prognosi riservata per il conducente del veicolo che viaggiava in marcia regolare.

Grazie ai presenti, l’uomo che viaggiava contromano, un giovane albanese, è stato costretto a restare nel veicolo. Sottoposto all’alcol test l’uomo è risultato ubriaco con valori paria a 2,60 g/l. L’uomo è stato deferito all’autorità giudiziariae e sanzionato amministrativamente perché il veicolo era sprovvisto anche di assicurazione e revisione.

Il primo maggio, alle 17,50 circa sul Lungomare di Grottammare, si è verificato un tamponamento con tre veicoli e feriti, con fuga del tamponante. Il conducente rintracciato il mattino seguente nella sua abitazione, ha ammesso di essere rimasto coinvolto nel sinistro fornendo una versione diversa ma non convincente sulla base delle numerose testimonianze. Oltre alle sanzioni amministrative secondo normativa, l’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria per la fuga dopo il sinistro e omissione di soccorso.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Macerata, escono dall'Accademia di Belle Arti senza timbrare il cartellino: 17 docenti indagati Successivo Fabriano - Esuberi Whirlpool, nessun dietrofront