Cavalli a secco, l’Enel si discolpa: «Il contatore ha nuovi gestori»

cavalli

Il Borghigiano Fabriano il Blog delle Marche – L’ENEL si chiama fuori e a questo punto tutto lascia intendere che finirà in tribunale il caso dei cavalli a secco e a rischio sopravvivenza a causa del giallo dell’intestatario del contatore. Proprio l’Enel in una nota «declina ogni responsabilità» sulla voltura dell’impianto passato nei giorni scorsi dalla cooperativa di Montelago di Sassoferrato che gestisce una sessantina di cavalli alla Salmareggia che sta attivando un impianto eolico in quella zona. Senza la corrente i cavalli non possono più abbeverarsi dalle fontane a cui l’acqua arriva attraverso le pompe elettriche. «Non c’è alcuna irregolarità in questa voltura», sostiene Andrea Carmenati, legale della Salmareggia. «Nei mesi scorsi la Salmareggia aveva acquistato dalla Comunità montana tutto quell’appezzamento compreso un fabbricato, gli impianti e gli accessori tra i quali il contatore che la stessa Cm aveva lasciato in uso alla cooperativa degli allevatori di Montelago. E’ ovvio e consequenziale che con il passaggio di proprietà ci sia stato anche il cambio di gestore del contatore».Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

Precedente Pesaro, blitz nell'accampamento Rom Tende divelte, sequestrati 6 cagnolini Successivo Maxi operazione dei carabinieri: chiuso un locale