Cena e accusa un malore: giovane papà stroncato da infarto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Maiolati Spontini, 19 febbraio 2016 – Il destino si è accanito contro di lui: Matteo Lioce, originario di Lecce ma da anni nello Jesino è morto giovedì sera, a soli 37 anni, colto da infarto.

Era in casa in famiglia, quando poco dopo la cena è sopraggiunto il malore: la moglie ha allertato il 118 e tentato disperatamente di rianimarlo ma per il giovane padre di due bambini non c’è stato nulla da fare.

Il suo timido sorriso si era spento per sempre lasciando nel dolore un’intera famiglia.

Un destino amaro per lui che era stato licenziato per ben due volte dalla Fiat New Holland (dove lavorava da oltre quindici anni), l’ultima un paio d’anni fa dopo il reintegro ordinato da giudice.

La camera ardente è stata allestita nella sala del commiato Bondoni a Pozzetto di Castelpanio.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Porto San Giorgio, 20 mila euro di multa per un videogioco proibito Successivo Minaccia di gettarsi dal balcone del Comune, paura in centro