Cene e feste nei sestieri, stop alla deregulation

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 8 marzo 2016 – E’ destinata a concludersi, una volta per tutte, la polemica sollevata in passato da alcuni ristoratori della città e dalle associazioni di categoria in merito alle troppe cene che, secondo loro, vengono organizzate dai sestieri della Quintana.

Ieri sera, infatti, l’assessore comunale Alessandro Filiaggi ha incontrato i sei capisestiere e il «Consiglio degli Anziani», guidato dal presidente Massimo Massetti, per illustrare alcune linee guida che dovranno essere approvate nelle prossime riunioni ed eseguite dagli stessi sestieri.

Tra i paletti fissati da Filiaggi, quello principale riguarda soprattutto il calendario. In altre parole, l’assessore ha pregato i sestieranti di non organizzare delle cene all’interno delle proprie taverne in concomitanza con i vari eventi che si svolgono in centro e che non hanno alcun legame con la Quintana. Ciò, ovviamente, al fine di evitare che i sestieri possano fare concorrenza ai ristoranti e agli altri locali presenti in città proprio in quelle occasioni in cui gli stessi possono lavorare di più.

Un secondo aspetto, anch’esso molto importante, riguarda poi la regolamentazione degli accessi alle taverne. I sestieri, in parole povere, verranno equiparati ai classici circoli, con la partecipazione ai banchetti che dovrà essere limitata solamente ai soci, ovvero ai sestieranti che sono iscritti all’albo.

Un’eccezione verrà fatta, però, a ridosso del periodo quintanaro, come nel caso delle cene propiziatorie che, come tradizione vuole, saranno aperte a tutti. Infine, l’assessore ha chiesto ai sestieri di non organizzare cene ed altre iniziative che nulla abbiano a che fare con la Quintana. Le linee guida proposte da Filiaggi, comunque, verranno riportate dai capisestiere all’interno dei rispettivi comitati ed eventualmente inserite nel regolamento. «Il nostro intento è quello di porre fine al problema riguardante le cene – ha spiegato Massimo Massetti – e ho notato che le proposte dell’assessore sono state recepite positivamente dai sestieri, che dunque si metteranno in regola e faranno fronte comune anche su questo versante».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Sant'Elpidio a Mare, si fingono carabinieri dopo il furto Successivo Ancora furti nelle case a Torrette