Centauro centra il filo dell’aquilone abbandonato, illeso per miracolo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 13 settembre 2014 – Stava viaggiando in sella alla sua moto sulla bretella di Urbino quando, dopo aver superato una galleria, è rimasto imbrigliato nel cavo che attraversava orizzontalmente, ad altezza d’uomo, la sede stradale, tranciandolo. Solo in un secondo tempo l’uomo si è accorto dell’importante strappo sulla manica della sua giacca tecnica, senza ombra di dubbio prodotta dall’urto con il cavo. Il centauro di Urbino, a quel punto ha segnalato il curioso incidente al commissariato di Urbino.

I poliziotti, arrivati immediatamente sul posto hanno notato un aquilone, penzolante sul cavalcavia, il cui cavo, lungo circa un ventina di metri, era stato lasciato dall’incauto manovratore, sospeso sulla sede stradale. Sono in corso indagini finalizzate all’identificazione dell’utilizzatore dell’aquilone, dal cui comportamento imprudente sarebbero potute scaturire gravissime conseguenze per l’incolumità delle persone in transito su quella strada, basti pensare alle lesioni che avrebbe potuto riportare lo stesso motociclista se non avesse indossato una robusta giacca in tessuto tecnico, ma un semplice capo da passeggio. Non si esclude che l’aquilone in questione possa essere stato utilizzato da qualche appassionato a margine della tradizionale Festa dell’Aquilone, tenutasi proprio ad Urbino lo scorso 7 settembre.



Precedente La rom non vuole andare via "Pericolosa la zona dello stadio" Successivo MotoGp San Marino, Valentino Rossi domina le ultime libere