Cercò di bloccare i ladri in fuga con la sua auto e finì speronato, preso un bandito

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 16 settembre 2014 – E’ stato arrestato dai carabinieri un rom di 30 anni originario della Bosnia, domiciliato in un campo nomadi di Rimini, che il 16 luglio scorso aveva rapinato insieme a un complice un artigiano di Pesaro. Il quale era stato speronato dai banditi dopo aver cercato di fermarne la fuga.

I malviventi infatti avevano caricato in un furgone Ducato bianco varie matasse di rame preso nel deposito. Il proprietario, 40 anni, di Borgo Santa Maria, li aveva colti sul fatto grazie al sistema d’allarme che lo aveva avvertito del furto in atto. L’artigiano, visto il furgone dei ladri, aveva messo la sua auto (un Doblò) davanti al mezzo dei banditi. Ma non è bastato, perché questi sono ripartiti speronando l’auto dell’artigiano per poi dileguarsi.

Le ricerche immediatamente successive da parte dei carabinieri non avevano portato alla cattura dei banditi. Ma grazie alle immagini registrate dalle telecamere, i carabinieri sono riusciti ad individuare ora i due autori del colpo. Uno di questi, A.A., è stato arrestato nei giorni scorsi a Rimini e rinchiuso in carcere mentre l’altro, di 20 anni, è latitante. L’artigiano aveva già subito tre furti in quel deposito e sempre di matasse di rame.

ro.da.



Precedente Muore in casa a 42 anni Lo trovano dopo 3 settimane Successivo Ebola, si valuterà gestione caso Marche