Ceriscioli saprà far tornare i conti?

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 2 giugno 2015 – A un certo punto della campagna elettorale Gian Mario Spacca sembrava il dottor Stranamore. Capace di sfoderare un sondaggio dopo l’altro, fino ad annunciare che il rivale Luca Ceriscioli era alla sua portata.

Com’è finita ormai lo sappiamo tutti. Meno comprensibile è come possa essere accaduto ad un politico esperto e preparato come l’ex-governatore. Chi possa averlo portato a credere di potere, da solo o quasi, creare un ribaltone politico senza precedenti a livello regionale. Di poter imporre ad un test semi-nazionale un ragionamento politico datato (il ritorno del centro) e un livello di confronto civico (la Regione è notoriamente lontana dai pensieri civici dei cittadini).

E anche il voler contrapporre il nord al resto della regione non si è rivelata tattica vincente. Tutt’altro. Spacca ha ottenuto consensi simmetrici alle tradizioni politiche delle varie aree marchigiane. Con le province del sud maggiormente orientate al centro destra e le due del nord verso il centro sinistra. E anche i ceti produttivi, più volte indicati come partner ideali per un ragionamento politico, non è che abbiano un esercito elettorale da schierare. E, di norma, stanno dalla parte di chi alla fine può vincere davvero.

Chiusa l’epoca Spacca (difficilmente l’unico consigliere regionale eletto risponderà a lui e Solazzi), si apre un nuovo periodo per l’ente regione. Con tante incognite di gestione più che di leadership. Il governatore-matematico è già chiamato a non sbagliare da subito.

La scelta della giunta con i vincoli che sappiamo (tre uomini e tre donne) diventa decisiva. Non avrà molto tempo per orientarsi e per fare apprendistato, Luca Ceriscioli. Perché l’astensionismo ed il voto ‘anti’ è stato molto elevato. La sua maggioranza è una minoranza, e anche un po’ inquieta. Speriamo che gli tornino i conti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Sant'Elpidio a Mare, frontale con la moto Muore centauro, aveva due bimbi Successivo Fiera del Riuso, una giornata di vera festa al parco Scarpellini