Cerreto d’Esi – Il sindaco rinuncia allo stipendio e ‘sfila’ coi lavoratori della Desi mobili

PorcarelliIL BORGHIGIANO FABRIANO © IL BLOG – CERRETO D’ESI – PRIMA USCITA pubblica oggi pomeriggio alle 17 per il neo sindaco di Cerreto d’Esi, Giovanni Porcarelli che sarà presente davanti allo stabilimento della Desi mobili per manifestare solidarietà verso i 140 dipendenti dell’azienda in fermo produttivo da tre mesi e a fortissimo rischio di definitiva chiusura. Porcarelli, già sindaco tra il 1995 e il 2004, ha deciso di debuttare affrontando proprio l’emergenza lavoro, e lo fa mentre lui stesso in qualità di proprietario della Jp (ex Ardo) stia vivendo una fase assai complessa, in attesa del pronunciamento della Cassazione sulla nullità o meno dell’acquisto dell’impresa. Intanto il 18 giugno dovrebbe essere la data in cui in occasione dell’insediamento del consiglio comunale, il primo cittadino comunicherà la sua giunta. E’ già certo che sia il sindaco, sia gli assessori rinunceranno a tutti i compensi, vista la situazione debitoria del Comune. Quanto al toto-assessori, è quasi certo che i due più votati della lista di Porcarelli, ovvero Giovanni Montanari e Carlo Pasquini, avranno un posto in giunta. FONTE IL RESTO DEL CARLINO -ALESSANDRO DI MARCO-

Precedente Porto San Giorgio, domenica mattina raduno di moto d'epoca in centro Successivo Tar accoglie ricorso Latini per Osimo