Cerreto D’Esi – Ladro innamorato, prima il furto poi lo stalking

carabinieri
IL BORGHIGIANO FABRIANO © Il Blog – CERRETO D’ESI Il 47enne dopo aver rubato i gioielli è salito in casa della donna con una scala: arrestato PRIMA, almeno secondo la ricostruzione accusatoria dei carabinieri, le ruba i gioielli di famiglia per un valore complessivo di circa 25 mila euro, ma poi non si rassegna a perderla e sfonda la vetrata del bagno per introdursi nella sua abitazione e cercare di trovare sul computer indizi sulla vita privata e sentimentale della donna. Una sorta di ladro innamorato, o quanto meno descritto come tale dagli inquirenti, quello che è stato tratto in arresto venerdì mattina dai carabinieri di Cerreto d’Esi per violazione di domicilio aggravata e stalking, a cui ieri è seguita la convalida del giudice con la remissione in libertà in attesa del processo e la misura cautelare del divieto di ogni forma di comunicazione con la donna e i due figli minorenni di lei. E’ STATO un vicino di casa a dare l’allarme quando ha visto il 47enne esanatogliese Marco Parcaroli introdursi nell’abitazione di Cerreto d’Esi di una donna del posto con cui qualche mese fa aveva iniziato una relazione a quanto pare ben presto interrotta. Con l’ausilio di una lunga scala l’uomo ha raggiunto dall’esterno il quinto piano della palazzina in cui abita la donna per poi sfondare il vetro della finestra del bagno e avere accesso nell’appartamento in quel momento deserto. A quel punto, stando a quanto riportato dai carabinieri, il 47enne avrebbe iniziato a cercare sul computer file o documenti che potessero svelare i sentimenti della persona che evidentemente ancora non riesce a dimenticare. Un modo, insomma, per saperne di più e capire se le sue speranze di tornare insieme alla donna potessero essere concrete. Nel frattempo il vicino ha contattato la donna separata e madre di due figli che era al lavoro e a sua volta ha immediatamente avvisato i carabinieri che in pochi minuti hanno raggiunto e arrestato il 47enne. In realtà la storia, non solo in termini sentimentali, aveva avuto inizio la scorsa estate quando i due avevano cominciato una relazione, ma dopo poche settimane la donna denunciò l’uomo in quanto a suo dire le avrebbe rubato oro e preziosi che custodiva in casa per un valore di circa 25 mila euro. A quel punto lei non ha più voluto sapere di lui che, però, non si è mai arreso. COSÌ ha iniziato a inviarle messaggi via sms e whatsapp per cercare di riconquistarla, senza però alcun esito positivo. Anzi a febbraio la donna ha avvisato i carabinieri di quello che considerava uno stalking e così il 47enne è stato convocato in caserma con la sollecitazione-diffida a non proseguire in questa azione così insistente. Sulle prime sembrava che la raccomandazione dei militari dell’Arma fosse stata in qualche modo recepita dall’esanatogliese, ma giovedì mattina di colpo l’uomo è tornato in azione, peraltro in maniera estremamente decisa al punto da far scattare l’arresto per quel blitz quanto mai a sorpresa nell’appartamento della donna.
I due hanno iniziato a frequentarsi l’estate scorsa, per poi interrompere la storia dopo poche settimane, quando la donna ha denunciato l’uomo per il furto di gioielli
Il 47enne non si rassegnava alla fine della storia, iniziando a tormentare la donna. Per ultima, la scelta di arrampicarsi fin dentro casa rompendo una finestra
FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-
Precedente Porto Sant’Elpidio: lite tra due clochard in stazione Successivo Arresto Sergio Spina, parla il suo avvocato: «In carcere per un reato prescritto»