Chalet travolti dalla furia del mare, monta la rabbia dei bagnini

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Porto Recanati (Macerata), 2 settembre 2014 – Il mare torna a colpire forte sulla costa portorecanatese. La fine dell’incerta estate è anche l’inizio di un nuovo dramma per gli operatori balneari. La mareggiata ha cominciato a farsi sentire ieri su tutto il litorale. Nella zona nord, a Scossicci, allo chalet Bebo’s sono finiti in mare i “casotti” usati come magazzini. A rischio la stabilità del Baraccuda, lo stabilimento balneare accanto al Palm Beach, che fu distrutto dalle onde nei giorni di Pasqua.

Situazione disastrosa anche a sud: piegata dal mare la balaustra del Masaya. Le onde hanno travolto inoltre i massi che erano stati messi a protezione della Rotonda. Quadro preoccupante anche allo chalet Mauro, il cui magazzino stanotte era in balìa della mareggiata ed è stato messo in salvo dai vigili del fuoco. Nel frattempo i bagnini si sono riuniti e hanno annunciato una manifestazione di protesta davanti alla sede della Regione per martedì 16. Sono stati coinvolti anche i colleghi di Porto Potenza, Civitanova e Porto Sant’Elpidio.



Precedente Ruba gioielli a convivente, denunciato Successivo Terrorizza i passanti coi machete a Jesi, ma tanti curiosi fanno un selfie col nigeriano