Chiudere lo stadio? Il sindaco: "Dovranno passare sul mio corpo"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 15 ottobre 2015 – “Il comunicato del Siulp mi ha stupito ed infastidito. Se lo fosse risparmiato avrebbe evitato molte polemiche”. Pur esprimendo “stima, plauso e fiducia nelle forze dell’ordine” il sindaco di Fano Massimo Seri non ha potuto fare a meno di criticare il sindacato unitario di polizia, che all’indomani degli scontri al termine della partita Alma-Samb ha paventato l’ipotesi di chiudere lo stadio Mancini, lanciando un allarme sicurezza a livello di presidenza nazionale. Un allarme che ha messo in allarme le istituzioni che ieri in consiglio comunale si sono mostrate unite nel difendere “uno stadio in cui ci si va tranquillamente con le famiglie”.

Sarebbe un delitto chiuderlo – ha detto il sindaco rispondendo ad una interpellanza urgente presentata dal consigliere di minoranza Alberto Santorelli (Progetto Fano) – Certo lo stadio di Fano ha i suoi anni ed alcune necessità, ma non sono mai successi episodi gravi né incidenti. Se provano a chiuderlo troveranno il primo muro proprio nel sindaco: mi stenderò a terra. Non l’ho mai fatto ma per lo stadio lo faccio davvero”. Roberta Ansuini, ex apetta ora in consiglio tra le fila del Movimento 5 Stelle, ha subito punto: “Ah, beh. Per l’acqua pubblica no però…”.

“Non possiamo permettere – ha ripreso il primo cittadino – che venga chiuso uno stadio in cui, con questa nuova dirigenza, si vive un nuovo clima. Noi abbiamo un grande tifo ed anche io vado allo stadio con la famiglia e i bambini. Abbiamo una bella tifoseria che fa iniziative che vanno al di là del tifo… tipo ieri sono stato alla presentazione del libro di Tranquillo e in quell’occasione hanno raccolto anche soldi per il piccolo Federico”, il bimbo affetto dal morbo di Krabbe. Per Seri “è fuori discussione che ci siano stati degli errori nella gestione del deflusso dei tifosi”, che i poliziotti sul campo però “hanno gestito con grande professionalità”.

Su sollecitazione di Santorelli che ha sottolineato come “anche lo stadio dove il Chelsea e il Valencia giocano la Champions League è in pieno centro“, il sindaco si è preso l’impegno di “mettere in atto tutte le azioni possibili per scongiurare questo pericolo” ed ha annunciato che “il prefetto ha organizzato per venerdì prossimo un tavolo istituzionale dove si parlerà anche di questo. Intanto stiamo lavorando per mettere indicazioni stradali che indichino la zona di parcheggio per gli ospiti”.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Scippatore seriale, spunta un altro colpo. Nel mirino una ragazza Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-