Chiudete i recinti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 30 agosto 2015 – Per carità, basta così. Prima il coccodrillo che nuota nel Chienti e fa l’occhiolino a canoisti e pescatori. Poi i cammelli davanti alla discoteca, manco fossero buttafuori. Quindi rapaci, aracnidi e serpenti, ospiti d’onore alla serata wild in un locale di Porto Potenza. Finito qui? Macché. Ieri sera ha chiamato un lettore: «A Porto Recanati ho visto le cubo meduse».

Forza, avanti un altro: nell’arca di Noè c’è ancora posto. Ua signora tolentinate assicura: «Ho incontrato anch’io il coccodrillo». Ma che succede? Sarà il ritorno del caldo che ha dato un colpo di coda bestiale all’estate. Se non altro i cammelli – nonostante la preoccupazione degli animalisti – erano tenuti in buone condizioni. Li hanno portati anche in spiaggia. E loro avranno pensato: «Almeno potevate metterci la sabbia, come nel nostro deserto».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Era tutto chiaro, peccato per lo sconto all’italiana Successivo L'alberghiero spiega tutto