Chiusa in un casolare e violentata per una settimana: 10 anni al suo ex

Carlino

San Benedetto, i fatti risalgono al settembre 2010. Il fidanzato voleva costringere la vittima a prostituirsi per incassare i guadagni. Il complice condannato a 5 anni e un mese

Violenza sessuale su una donna

Violenza sessuale su una donna

Ascoli Piceno – Chiusero per una settimana una 30enne in un casolare abbandonato a San Benedetto, dove la picchiarono e violentarono. Era il settembre 2010. Fu il fidanzato a costringerla ad avere rapporti con lui e con un altro ragazzo.

I due giovani marocchini sono stati condannati oggi con l’accusa di aver violentato la loro connazionale. Z.B., 30enne residente in città ed ex partner della vittima, sconterà una condanna di10 anni di carcere, mentre I.H., 28enne di Martinsicuro (Teramo), è stato condannato dal collegio del tribunale di Ascoli Piceno a 5 anni e un mese.

Il primo è accusato di sequestro di persona, violenza sessuale, minacce, lesioni personali gravi e percosse; l’altro deve rispondere di violenza sessuale e minacce. L’obiettivo dei due bruti era costringere la ragazza a prostituirsi e consegnare loro i guadagni. Per minacciarla sarebbe stata utilizzata anche una pistola. Alla ragazza, costituitasi parte civile, è stata assegnata dal Collegio una provvisionale di centomila euro.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Urbani: Accordo di programma, serve modificarlo Successivo AVANZI DI AMMINISTRAZIONE