Cingoli, folla al funerale di Mattia Coloccioni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Cingoli (Macerata), 15 settembre 2015 – Uno straordinario tributo di affetto e di amicizia per il funerale di Mattia Coloccioni (guarda le foto), il giovane cingolano (avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 7 novembre) deceduto a causa delle lesioni interne subite schiantandosi con la propria moto (una Husqvarna 125 cc. da enduro) contro una quercia mentre con alcuni amici e munito di casco, nelle prime ore di domenica scorsa, effettuava un giro lungo la strada con due amici nella zona Pian de’ Conti oltre la periferia di Cingoli.

Il ragazzo, studente all’Itas di Jesi, disputava per il Team Ragni di Fabriano il campionato regionale di enduro che aveva vinto, per la classe 50 cc., nel 2013. Il sacro rito è stato celebrato nel pomeriggio nella chiesa di Sant’Esuperanzio: la gran folla presente alla cerimonia è debordata anche all’esterno del tempio. Durante la messa il parroco don Oscar ha ricordato quanto fosse «pieno di vita e per bene, a testimonianza della sua esemplare famiglia» il ragazzo che ha lasciato i genitori Moreno e Lorena e la sorella tredicenne Giorgia.

Al termine delle esequie, diversi amici hanno voluto ricordare Mattia: trattenendo a stento il pianto, ne hanno rammentato la cordiale serenità, la passione per la moto, la coinvolgente vitalità. Il carro funebre è stato seguito da un centinaio di ragazzi in moto, fino al cimitero della frazione Villa Strada: prima dell’ingresso del camposanto un gruppo di amici si è alternato per portare a spalla la bara poi tumulata in un loculo.

Gianfilippo Centanni

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Biblioteca Fabriano - THE WASHI WAI - La via della carta giapponese 18 Settembre 17.30 Successivo Occupazione binari, Fiom assolta