Circo Orfei, debutto con il botto

Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 22 agosto 2014 – Debutto alla grande per il Circo Orfei a Pesaro, in via Nanterre, in zona 5 Torri, che ieri, ha offerto i primi due spettacoli, alle 17,30 e alle 21,15. Tutti occupati i 1.800 posti delle tribune con il pubbico formato da grandi e piccoli che si è divertito, entusiasmato ed ha ammirato luci, lustrini e costumi. Un grande show con centotrenta persone tra attrezzisti, tecnici, ballerini, ballerine e acrobati provenienti da ogni parte del mondo formando così un gruppo multietnico capitanato da Angela e Michael Martini, vincitori al Festival di Montecarlo 2013. Apprezzata la nuova esibizione di grande illusionismo proposto dal duo Silvers, che hanno lasciato il pubblico senza parole con i loro cambi di costumi in brevi frazioni di secondo. Tanta abilità e classe poi nell’esibizione dell’antipodista Frida che ha fatto ruotare con i piedi enormi oggetti a grande velocità come sedie, tavoli e addirittura delle enormi botti. Entusiamanti gli spericolati centauri Med Max Raiders che si sono esibiti in una serie di esercizi da far rizzare i capelli, inseguendosi all’interno della sfera d’acciaio larga solo 4 metri e mezzo alla velocità di oltre 60 miglia orarie.

Ma il piatto forte dello spettacolo sono stati i numeri con gli animali con Massimiliano e Daniele che hanno presentato una vera e propria savana in pista. A Daniele è affidato il compito di presentare la grande cavalleria del circo, saltatori alle bascule, l’emozionante performance presentata dalla troupe Carlos con salti mortali doppi e tripli a metri da terra che hanno tenuto con il fiato sospeso tutti i presenti, seduti in comodissime poltrone. Molto simpatico il clown italiano Fiorino Bizzarro, che oltre a far rider il pubblico è stato bravo anche come musicista. Un grande spettacolo accompagnato dal vivo da una grande orchestra diretta dal maestro polacco Big John.

Lo spettacolo, premiato dal festival internazionale di Montecarlo, presenta anche 40 tigri e tanti altri animali, una vera arca di Noè con razze rare. Il tutto nella massima garanzia per gli animali, belve feroci comprese, condotte dal domatore Victor Hubert che è cresciuto con loro. Gli spettacoli, al Circo Orfei, sono previsti fino al prossimo primo settembre, due al giorno, alle 17,30 e alle 21,15.

Ma non sono tutte rose: il Circo Orfei, fino al prossimo primo settembre a Pesaro, non piace a tutti e infatti arriva la contestazione animalista. Gira su Facebook un post di Francesca Remedi, consigliere comunale grillino, in cui si pianifica la contestazione. Il dove (via Nanterre, alle 5 Torri) e il quando, domenica 24 agosto dalle ore 16.30 alle 21.30. «Durante il presidio — si legge nel post animalista — faremo attività di informazione e sensibilizzazione pacifica e non violenta, in modo che le persone scelgano di non entrare. Gli animali dei circhi non hanno nulla in comune con i loro simili che vivono in natura, privati nel modo più violento delle loro esigenze biologiche ed etologiche, ridotti ad automi e ridicolizzati per il nostro divertimento, conoscono solo la tristezza ed il terrore. I domatori piegano la volontà degli animali attraverso violenze e privazioni: o l’animale si piega o muore. Basta con queste torture, basta con questa schiavitù. Precisiamo che si tratta di un presidio pacifico e non violento, il cui obiettivo è sensibilizzare il pubblico, senza imporre nulla».



Precedente Civitanova, fanno cadere un ragazzo in bici e si dileguano Successivo Marocchino ruba in moschea, arrestato