Città super vigilata, ecco 12 nuove telecamere

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 21 febbraio 2016 – Dodici telecamere di ultima generazione entro marzo operative in città. Un passo avanti verso una maggiore sicurezza e nel controllo del territorio. Il sistema sarà anche in grado di effettuare la lettura automatica delle targhe e confrontarle con i database delle forze di polizia per individuare in tempo reale quelle delle auto rubate o prive di assicurazione.

Costo dell’operazione 100mila euro, 50mila per questo primo lotto e il resto, previsto sempre nel bilancio 2016, per ulteriori telecamere che verranno posizionate sulle rotatorie e sulle principali strade di accesso e uscita dalla città. La zona che finirà subito sotto l’occhio del ‘grande fratello’ è il centro. Quattro telecamere lungo corso Umberto, due in piazza XX Settembre, due sul vialetto nord, una lungo corso Vittorio Emanuele, una in viale Vittorio Veneto, una in via Buozzi e una sull’ex ente fiera. Il progetto ha visto la collaborazione soprattutto dei carabinieri e dei vigili urbani.

Sarà la caserma della polizia municipale a ospitare la centrale operativa dove confluiranno tutte le immagini, sia dal vivo live sia in registrazione, e che verranno archiviate per un tempo di sette giorni prima di essere cancellate. Nella fase due, con l’implementazione degli impianti, è prevista anche una seconda centrale operativa, nella caserma dei carabinieri. All’installazione del sistema, che sarà connesso con una rete HyperLan, provvederà la ditta Tiemme Service di Corridonia, di Paolo Cingolani, che ha vinto la gara di appalto indetta dal Comune e che si atterrà al regolamento nazionale diramato dal Ministero dell’Interno alle Prefetture.

«Andiamo a incrementare – ha detto il vice sindaco Giulio Silenzi – la sicurezza dei cittadini con un sistema ad alta definizione che va a sostituire quello esistente diventato obsoleto che ci restituiva immagini poco nitide. La sicurezza è un diritto di tutti e il Comune, per quanto di sua competenza, deve attivare le misure necessarie e fare rete con le forze di polizia. La fase sociale che si sta vivendo impone la videosorveglianza della città, a volte a scapito della privacy, ma l’aspetto più importante che va garantito è la sicurezza e va perseguito». Altra novità riguarda il settore della raccolta differenziata dei rifiuti con due telecamere mobili che saranno installate nelle zone in cui sono arrivate maggiore segnalazioni di infrazioni. L’obiettivo è di sanzionare in maniera mirata laddove il conferimento errato è persistente.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo La viabilità nelle Marche in tempo reale -A cura di CCISS-