Civitanovese, campo squalificato. Stangata su Bresciani: “Ha schiaffeggiato l’assistente”

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova Marche, 24 settembre 2014 – Squalifica del campo, prossima gara a porte chiuse in campo neutro, e 4mila euro di ammenda. Un’autentica stangata sulla Civitanovese, che dunque non giocherà al Polisportivo il derby del 5 ottobre contro la Samb, perdendo i tifosi e l’incasso.

È ciò che ha deciso il giudice sportivo per quanto successo durante il derby con la Maceratese: “I tifosi locali – si legge nella motivazione – hanno introdotto e utilizzato 8 fumogeni. Sono stati lanciati verso un assistente all’arbitro una bomba carta, 15 bottiglie piene di mezzo litro d’acqua e circa 30 aste di bandiera di plastica e lunghe quasi 70 cm, una delle quali colpiva l’assistente alla nuca e alla schiena e per questo la gara era interrotta per un minuto. Al termine della gara alcune persone, chiaramente riconducibili alla società, inveivano contro la terna arbitrale e il dirigente accompagnatore della società ometteva di prestare il dovuto aiuto”.

E non è finita anche perché il giudice ha usato la mano pesante nei confronti di Giorgio Bresciani, dg della Civitanovese. Che è stato inibito a svolgere qualsiasi mansione fino al 24 dicembre. “Alla notifica del provvedimento disciplinare – si legge nella nota – si avvicinava all’arbitro rivolgendogli per dieci volte espressioni irriguardose. Al termine della gara rientrava sul terreno di gioco, reiterando espressioni offensive, colpiva un assistente dell’arbitro con uno schiaffo all’altezza della nuca e dell’orecchio sinistro”.



 

Precedente Trovato il covo del ladro: era pieno di coltelli, liquori e carne congelata Successivo Civitanova, palasport in ritardo. La Lube giocherà a Macerata tutto il girone d'andata