Cocaina purissima viaggia sulla Flaminia, presa la banda da 100mila euro al mese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fano (Pesaro e Urbino), 8 ottobre 2014 – Stroncato un traffico di cocaina purissima che a Fano fruttava qualcosa come 100mila euro al mese. Sei, tra spacciatori e fornitori, sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile di Pesaro coordinata da Stefano Seretti, tutti i colti in flagranza e già noti alle forze dell’ordine.

Un campano (Adolfo Tempestoso), un pugliese (Michele Solitro), due albanesi (il 24enne Marku Marko e Frrouku Fabio di 29), un nigeriano (Lucky Emmanuel 37 anni) e persino un fanese Jarno Iacchini, quarantenne ufficialmente dedito alle attività manifatturiera del vetro. In Questura l’hanno denominata operazione Flaminia perché si è snodata lungo la strada che da Fano porta a Roma: in particolare il sodalizio criminale aveva le basi operative nella città della Fortuna ma operava da Gimarra a Calcinelli passando per Lucrezia ed arrivando qualche volta anche a rifornire clienti di Pesaro.

A capo della associazione Adolfo Tempestoso 48enne originario di Napoli e Michele Solitro 43enne di San Severo in provincia di Foggia imparentati tra loro a seguito del matrimonio dei figli, che avevano instaurato una fitta rete di spaccio con quasi un chilo di coca venduta al mese ( prezzo di mercato sopra i 100 euro al grammo). Gli agenti della mobile durante 4 mesi d’indagine hanno individuato tutti i loro canali di rifornimento, indipendenti tra loro, costituiti da due albanesi sempre residenti a Fano ed un fanese già noto alle forze dell’ordine e un nigeriano. Nel complesso l’indagine ha portato al sequestro di circa mezzo chilo di cocaina è di circa 4.000 euro in contanti e all’identificazione di oltre 100 consumatori tra Fano, Pesaro e buona parte della valle del Metauro.



 

Precedente "Sono invalido, mi servono i soldi". Pusher 19enne rimesso in libertà Successivo Tenta suicidio su binari, salvato da Cc