Colpo di fucile, gattina impallinata: è cieca da un occhio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Pesaro, 17 novembre 2014 - Animali maltrattati. Ecco la denuncia di Franco Boccarossa, che ha ritrovato, ma crudelmente ferita, la sua gattina. «Dopo quasi due giorni di assenza – scrive Boccarossa – è tornata a casa la mia gattina Penny. Purtroppo il motivo della sua assenza era dovuto ad un incidente che voglio rendere pubblico. Appena l’ho vista mi sono subito accorto che presentava una grave ferita al muso vicino all’occhio sinistro. Mi sono subito recato all’ambulatorio del mio veterinario, Gianluca Cecchini, che dopo avergli fatto una radiografia alla testa ha riscontrato la presenza di un piombino sparato da un fucile ad aria compressa che, entrato nell’occhio sinistro, si era fermato prima di arrivare al cervello non lesionando la scatola cranica».

«La gattina, viva per miracolo, è stata sottoposta alle cure del caso ma il medico ha evidenziato la perdita della vista all’occhio e forse dovrà sottoporsi all’asportazione del globo oculare. Domani mi recherò dalle Guardie Forestali per fare denuncia contro ignoti. Abito in Via Scarpellini e posso presumere, la gattina non si allontanava mai da casa, che il colpo è stato sparato da un incoscente dalle vie limitrofe. Amo i gatti e gli animali in genere da quando sono nato e devo ringraziare i miei genitori che mi hanno insegnato questa cultura di vita e di rispetto. Purtroppo esistono persone abituate all’odio sugli animali che esprimono in questi atteggiamenti vandalici la loro ignoranza e il loro disprezzo per gli animali».



 

Precedente Marche, tossicodipendenti impegnati nella tutela ambientale Successivo Risponde all'appello su Facebook e si fa prete