Colpo grosso a Fiorenzuola, ladri aprono cassaforte e rubano 4 lingotti d’oro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Pesaro, 17 novembre 2014 – Quattro lingotti d’oro, di taglia piccola, all’interno della cassaforte: chissà che occhi hanno fatto i ladri quando se li sono trovati davanti, dopo aver aperto con un frullino la cassaforte nella casa di Fiorenzuola in cui hanno fatto incursione sabato sera, tra le 20 e le 22 circa. Il valore è ancora da quantificare, ma sono varie migliaia di euro. Che si aggiungono agli altri gioielli e valori in oro presenti dentro la stessa cassaforte. I ladri si sono portati via anche un giubbotto e una bottiglia d’acqua, giusto per la cronaca.

Accade tutto sabato sera. La banda – almeno due o tre persone – probabilmente ha sorvegliato la famiglia. Accertandosi che la coppia che vi abita fosse fuori, al ristorante. I ladri entrano facendo un buco nell’infisso della finestra. Perlustrano il soggiorno a piano terra, aprono vari cassetti, ma senza rubare nulla. A quel punto salgono le scale e vanno al piano superiore, dove ci sono le camere. Mettono tutto a soqquadro, la povera famiglia impiegherà delle ore, il mattino successivo, per mettere a posto la casa.

A un certo punto vanno anche in un ripostiglio dove c’è la cassaforte. Non cercano la chiave, attivano direttamente il frullino e la aprono. Una volta spalancata, la sorpresa: dentro ci sono quei 4 lingotti d’oro, che per puro caso non sono stati messi in banca dai proprietari, forse stavano per farlo. I ladri disfano la federa di un guanciale, la usano a mo’ di sacco, mettono o dentro la preziosa refurtiva e se ne vanno per la stessa strada dalla quale sono entrati. Al rientro della coppia dal ristorante, la scoperta. La famiglia chiama subito il 113, gli agenti della polizia fanno un sopralluogo.

Al momento non esistono testimoni, nessuno che abbia visto scappare via qualcuno dopo il furto o che abbia sentito i rumori del frullino in azione. In quel punto non ci sono telecamere che abbiano ripreso nessuna immagine, c’è solo una impronta di scarpe sul davanzale, che potrebbe risultare interessante per i rilievi della scientifica. Il proprietario di casa potrebbe essere rientrato quando i ladri erano ancora in casa, visto che ha trovato la finestra aperta. Ma non è certo.

Quello che è sicuro è che anche Fiorenzuola comincia a essere interessata da brutti colpi. La scorsa estate ce ne sono stati altri, sempre in abitazioni, in un caso il furto era stato una specie di rapina. Una conferma del fatto che anche la tranquilla Fiorenzuola d’ora in avanti deve tenere le porte più che sbarrate.



 

Precedente Scontro tra due auto Bambino all'ospedale Successivo 'Ascoli come una malattia' è frase Rozzi