Comi torna al lavoro dopo dieci anni. Ma si mette subito in ferie

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 25 giugno 2015 – Dopo dieci anni di aspettativa, il segretario regionale del Pd Francesco Comi, da lunedì sarebbe dovuto tornare a lavorare in Provincia. Ma nella sede di corso della Repubblica non è ancora tornato, perché il 43enne maceratese ha deciso di prendersi qualche giorno di ferie. «Siamo in attesa di capire cosa Comi deciderà di fare – spiega il presidente della Provincia, Antonio Pettinari – perché potrebbe decidere di rimettersi in aspettativa nel caso, per esempio, diventasse caposegreteria del gruppo Pd. Non sarebbe una cosa strana, è già successo in passato con Franco Capponi».

Quello che è certo è che dal 22 giugno Comi è tornato in carico alla Provincia, ente in cui venne assunto tanti anni fa dopo aver vinto un concorso per l’ufficio affari generali. Dal luglio del 2004, però, quando fu eletto consigliere regionale, Comi decise di mettersi in aspettativa, poi prorogata fino al 2015 a seguito dei vari incarichi ricoperti. Il tolentinate, infatti, è stato anche vicepresidente del consiglio regionale dal gennaio del 2009 all’aprile del 2010 e presidente della V commissione consiliare regionale (sociale, sanità) dal maggio 2010.

Alle scorse elezioni Comi, nel rispetto del principio che si è dato il Pd di non ricandidare i consiglieri che hanno già svolto due mandati, non si è ripresentato e, per questo, non ricoprendo più incarichi istituzionali, sarebbe dovuto tornare a lavorare in Provincia. Ma così non è stato, almeno per adesso.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente San Benedetto, è morto Ammazzalorso Se ne va un altro pezzo di storia locale Successivo Ascoli, sfida tra baby sbandieratori per conquistare il titolo italiano