Completati i lavori: il molo riapre a pedoni, ciclisti e pescasportivi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche, 29 dicembre 2014 – Riaperto l’ultimo braccio del porto, a un mese e mezzo dalla sua interdizione. Alle 19.30 di oggi il tenente di vascello Michele Grottoli ha firmato la relativa ordinanza, una volta ricevuta comunicazione del completamento delle opere richieste per la messa in sicurezza del molo foraneo e del tratto terminale del molo est. Lavori eseguiti nell’arco di poco meno di un mese dalle ditte civitanovesi Cerquetti e Inossidabile Prora, con una spesa appena superiore ai 40.000 euro. E’ possibile che nei prossimi giorni l’amministrazione comunale s’impegni in una cerimonia formale di “vernissage” delle nuove dotazioni. La recinzione che impediva l’ingresso all’area inibita è stata rimpiazzata da uno sbarramento “light” incentrato su due paletti cilindrici. Da lì potranno transitare pedoni, ciclisti e carrozzine. Di nuovo lecito l’esercizio della pesca sportiva con la canna, limitata però agli 80 metri distali del molo foraneo dove è stato all’uopo allargato il piano di calpestio. Più in là quel segmento di porto sarà a disposizione della “street art” per nuovi murales, in sintonia con quelli realizzati sul muraglione est nella scorsa primavera. E ospiterà pure uno scorcio della pista ciclabile, se davvero si “esporterà” una sua enclave nell’area portuale.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Statuine del presepe di Porta Cartara ​gettate nel torrente Castellano Successivo Due paesi in lutto per il dottor Pichelli Confermato il malore, domani il funerale