Consultinvest Pesaro, Walker e McKissic castigano i Cardinali

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Montecchio, 31 agosto 2015 – Di fronte ad un PalaDionigi gremito in ogni ordine di posti (1.000 la capienza ufficiale, ma si faticava a vedere un buco libero), fa finalmente il suo debutto ufficiale la Consultinvest Pesaro 2015-2016 (FOTO). Grandissima la curiosità dei tifosi, giunti davvero in massa a vedere le pime evoluzioni sul parquet dei nuovi giocatori. I Cardinals di Stanford University sono avversario di tutto rispetto: dopo aver fatto sudare la Virtus bologna la settimana scorsa, hanno vinto l’altro ieri a Jesi contro l’Aurora (formazione di A2). Ceron è in panchina, ma a causa di un torcicollo accusato in giornata sarà risparmiato da coach Paolini. Come da copione gli americani biancorossi sono tutti in quintetto. Il gioco è inizialmente tutto sbilanciato sotto canestro, sia da una parte che dall’altra. Walker, Reid e Sharma non si fanno complimenti in area. La difesa è ancora molto da registrare e i Cardinals ne approfittano. Sul 4-8 per gli ospiti Paolini frena tutto con un time-out.

I collegiali hanno un gioco fluidissimo, al contrario dei pesaresi, ancora davvero troppo imballati sulle gambe. Si va sul 4-15 quando sale in cattedra McKissic con un gioco da 4 punti (3+1). Ci vogliono gli italiani per raddrizzare un po’ la baracca. Candussi dà verticalità e Gazzotti grande grinta. Buon impatto anche per il giovane Solazzi, che si fa notare con un gran assist per Walker. Il primo quarto finisce col buzzer beater di Pickens che fissa il 17-23 a favore dei californiani.si riparte e la Consultinvest arriva subito a -3 con Lacey e Walker (22-25).

Stanford torna prepotentemente avanti con Rosco e Markus Allen sugli scudi. 27-36. Ma finalmente si sbloccano Christon e Shelton, fin qui nulli in attacco. Il break biancorosso vale il nuovo -1 (35-36), ma il quarto (inutile) fallo di Shelton rompe le uova nel paniere. E’ comuque sorpasso Pesaro con Gazzotti e il primo tempo termina 39-38. Alla ripartenza Paolini gioca con Basile in play e Christon da guardia. L’istinto offensivo della seconda scelta dei Thunders si scatena in un amen. Ma i Cardinals con i soliti Markus e Rosco Allen rispondono per le rime. Mo Walker incontenibile e al termine del terzo quarto (59-55) è già a 19 punti.

Si torna in campo ed è Travis il mattatore. Senza Walker in campo, il lungo dei Cardinals infila il nuovo sorpasso avversario (62-63). Ma Lacey e Shelton tornano a dettar legge. Il parziale è di 11-0 prima che Dawkins, coach Stanford, chiami il time-out. Shelton si sblocca definitivamente martellando anche da tre punti. McKissic vola a dar spettacolo sulle imbeccate dei compagni ed è showtime con la partita che sembra scivolare via in favore dei pesaresi, la Vuelle si rilassa e Stanford è brava a crederci fino alla fine, tanto da centrare il -3 (84-81) a 9 decimi dalla fine. Non c’è però più tempo e la partita termina tra gli applausi di tutti.

Consultinvest 84

Cardinals 81

CONSULTINVEST PESARO: Basile 3, Christon 13, Ceron, Solazzi, Rosa, Gazzotti 6, Lacey 10, Shelton 14, McKissic 16, Walker 19, Candussi 2, Volpe 1. All. Paolini.

STANFORD CARDINALS: Sanders, Cartwright 15, Allen Mal. 1, Pickens 13, Scheffield, Allen Mar. 21, Sharma 2, Walker 2, Travis 16, Allen R 11. All. Dawkins.

Arbitri: Pazzaglia, Gasparri e Dionisi.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Capodarco in lutto: morta Cristina Screpante Successivo Furto con spaccata all’Agip dell’Ascoli Mare. Ladro ripreso dalle telecamere